La tredicesima edizione del Premio Andrea Parodi è rimandata

E’ ovvio che è una notizia che ci aspettavamo, ma indubbiamente ci lascia molta tristezza nel cuore: chi non conosce il lavoro fatto dallo staff del contest cagliaritano, può cogliere l’occasione per informarsi sulla “mission” del Premio Andrea Parodi! Infatti (oltre a ricordare lo scomparso cantante dei Tazenza) cerca di compiere una rielaborazione delle nostra radici culturali, mettendole a confronto con il bacino del Mediterraneo .. quel crogiolo di storia che è fondamento della maggior parte dei nostri ricordi familiari.

La Fondazione Andrea Parodi deve purtroppo comunicare che la tredicesima edizione del Premio Andrea Parodi, in programma dal 5 al 7 Novembre a Cagliari, è rimandata a data da destinarsi.
La decisione è stata presa per rispettare le misure stabilite con il Dpcm del 25 Ottobre 2020, che sospende “gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto”. Le nuove date saranno annunciate appena possibile.
Il Premio Andrea Parodi, che si avvale della direzione artistica di Elena Ledda, è l’unico contest europeo riservato alla World music. I finalisti di questa edizione sono Alessio Arena, Ars Nova Napoli, Eleonora Bordonaro, Elena D`Ascenzo, Kalascima, Abramo Laye Senè & Gaalgui World Music Band, Maria Mazzotta, Danilo Ruggero, Stefania Secci Rosa e Bruno Chaveiro, Still Life. La manifestazione è nata per omaggiare un grande artista come Andrea Parodi, passato dal pop d’autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e di rielaborazione delle radici, grazie al quale è diventato un riferimento internazionale della World music.
Per maggiori informazioni: fondazione.andreaparodi@gmail.com