Esce “Dalla – 40th Anniversary” Legacy Edition con un nuovo video di Futura

Esce oggi “Dalla – 40th Anniversary” Legacy Edition, la versione rimasterizzata del capolavoro di Lucio Dalla del 1980 in un cofanetto in doppia versione CD/LP con 8 brani rimasterizzati a 192khz/24bit dai nastri originali, booklet con interviste e foto inedite, online il nuovo video di “Futura“.

A quarant’anni dall’uscita, Sony Music (Legacy Recordings) celebra il grande Lucio Dalla ripubblicando l’album “Dalla” del 1980 in un’edizione limitata rimasterizzata che esce oggi venerdì 13 novembre. “Dalla” è il terzo disco della “trilogia” ideale che comprende “Come è profondo il mare” (1977) e “Lucio Dalla” (1979), in cui Dalla aveva iniziato a scrivere da solo testi e musiche dopo l’esperienza dei dischi con Roversi. Contiene 8 brani tra i quali i grandi classici “Balla balla ballerino“, “La sera dei miracoli“, “Cara” e “Futura” ma anche delle chicche come “Meri Luis“, “Il parco della luna“, “Mambo” e “Siamo dei“. Registrato allo Stone Castle di Carimate vede la collaborazione musicale della prima formazione degli Stadio (Gaetano Curreri, Ricky Portera, Giovanni Pezzoli, Marco Nanni), di Ron e del produttore Alessandro Colombini.

“Dalla – 40th anniversary” è accompagnato da un ricco libretto con interviste redatto da John Vignola e con le fotografie esclusive della fotografa Camilla Ferrari, scattate nella città di Bologna e ispirate al disco.

«Mentre ascolto Dalla, mi sento sospesa in un limbo temporale in cui tutto e niente accadono simultaneamente – racconta Camilla Ferrari – dove la notte è protagonista e intesa non solo come assenza di luce, ma anche come metafora di un’emozione. Uno specchio del giorno, in cui Lucio si immerge completamente per creare i propri brani e in cui trova ispirazione per esprimere quella profonda semplicità che il quotidiano riusciva a comunicargli. Ed è proprio dalla notte, dal quotidiano e dalla vita personale di Lucio che è partita la mia esplorazione di Bologna e dei suoi luoghi.»

Foto di Camilla Ferrari

Il cofanetto sarà disponibile in due formati:

LP 180gr (2000 copie numerate a mano) che include la stampa di una delle 10 diverse fotografie di Camilla Ferrari su carta speciale fotografica 30×30 numerata a mano.

(per ogni fotografia esisteranno solo 200 esemplari)

LP rimasterizzato 192kHz/24bit e un libretto di 12 pagine

CD che include il CD rimasterizzato e un libretto di 24 pagine.


Il progetto è accompagnato anche dall’uscita di un video inedito, quello del brano “Futura”, diretto da Giacomo Triglia (con la partecipazione di Umberto Uliva e del figlio Edoardo) visibile al seguente link: 

«Lucio Dalla in un’intervista dichiarò che Futura nacque come una sceneggiatura, poi divenuta canzone, la storia di due amanti, uno di Berlino Est, l’altro di Berlino Ovest, divisi dal muro, che progettano di fare una figlia che si chiamerà Futura. La mia intenzione iniziale – spiega Giacomo Triglia –  era appunto raccontare questa storia, girando a Berlino, poi purtroppo sappiamo tutti come è andata per via del Covid. Quando con Sony abbiamo deciso di riprendere in mano il progetto, è come se quei due personaggi nella mia testa fossero cresciuti durante il lockdown, ho immaginato una Futura già grande trasferitasi in Italia in un piccolo paesino di provincia, dove conosce un ragazzo e fanno a loro volta una figlia. La mia storia è narrata dal punto di vista del marito di Futura, ormai vecchio, che decide di tornare nel piccolo paesino dove loro hanno vissuto per rivivere i momenti passati insieme alla moglie ormai scomparsa da tempo, e rivive questi momenti attraverso delle fotografie che gli permettono di viaggiare all’interno della propria memoria, dove un lui un po’ più giovane, ripercorre viaggiando a ritroso nel tempo, tutte le fasi della loro vita, dall’incontro con Futura, la nascita della loro figlia, e la prematura scomparsa della moglie.»

Il disco è stato rimasterizzato negli Studi Fonoprint di Bologna da Maurizio Biancani. Il campionamento digitale del master tape originale fatto a 192khz e 24 bit, ha permesso di recuperare appieno le sonorità originali, non falsate da precedenti interventi.

Era il 1971 quando Lucio Dalla inizia la sua inarrestabile ascesa presentando al Festival di Sanremo il brano “4/3/1943”, ribattezzato da tutto il pubblico “Gesù Bambino”. SeguonoPiazza Grande”, “Il gigante e la bambina” e “Itaca”, tutti brani destinati ad entrare nel suo immenso repertorioA quasi 50 anni, Sony Music (Legacy Recordings) vuole rendere omaggio e celebrare uno dei più grandi artisti della storia della musica italiana con questa esclusiva raccolta, dopo il successo già ottenuto con la pubblicazione della riedizione dello storico album “Come è profondo il mare” e della raccolta “Duvudubà”.

Lucio Dalla