Enni Zincone ci regala Una rosa appassita

Ritorno in grande stile per la cantautrice Enni Zincone. E’ uscito infatti il nuovo brano “Una rosa appassita”. Il brano, prodotto per l’etichetta T-Recs Music da Tony Pujia e Giampaolo Rosselli, nasce da un’idea di Enni Zincone, cantautrice romana che dopo anni di sperimentazione e songwriting, decide di spogliare il suo mondo musicale da tutto ciò che ritiene superfluo, ritornando all’essenza di sé stessa. “Una rosa appassita” è un brano profondo che tratta la depressione e che anticipa una raccolta di nuove canzoni dal sound acustico e raffinato. Arrivata alla fine dei trent’anni, Enni ritrova la semplicità che aveva quando mise per la prima volta le mani sul pianoforte, ma con la maturità attuale. Il sound, grazie anche al contributo di musicisti jazz di spessore, diventa così essenziale e ricercato allo stesso tempo. I testi raccontano il mondo interiore femminile, per le donne che hanno una storia alle spalle e non se ne vergognano, senza filtri.

Enni Zincone, ingegnere e cantautrice romana, inizia a cantare a soli sei anni nel coro “Le Piccole Voci” di Angelo Di Mario, col quale registra canzoni e jingle per Rai e Mediaset e numerosi progetti culturali. Continua a sedici anni nel coro “Iride”, studia solfeggio, pianoforte e canto lirico specializzandosi in seguito in canto leggero con Lorena Scaccia, Arianna Todero e Cristina Brancucci (voce italiana di Barbara Streisand e di Cenerentola).  Negli anni 2000 intraprende un’intensa attività live col suo gruppo portando in giro per l’Italia le sue canzoni. Nel 2009 è invitata al DEMO’s Lady Award, organizzata da “Demo” Rai Uno ed è voce ufficiale di Radio Mana Manà. Pubblica il suo primo disco “Le Origini” seguita da Leopoldo Lombardi con “La Rosso Di Sera” nel 2003. Finalista a Sanremolab 2008, Reggio Pop Festival 2010, terzo posto al Premio Augusto Daolio 2010, finalista al Premio Lunezia 2012 e al Festival di Ghedi nel 2013. Finalista al “Genova per Voi” nel 2015 (Universal Music) e al Premio Curci “Il mestiere dell’autore” nel 2017. Negli anni pubblica diversi singoli e raccolte come artista indipendente (Dubito, Web Killed the Video Star). Dal 2014 inizia un’intensa attività come produttrice artistica per la Vinegar e la Yorpikus (storica etichetta romana). Produce diversi giovani cantautori e li segue nel loro percorso artistico. Nel 2020 escono per Yorpikus e Altafonte Ferrara&Borghetti da lei prodotti. Nel 2013 doppia la voce cantata di Ruby per la serie “Sofia” per Disney Channel. Nel 2016 si diploma alla Voice Art (Dizione e Doppiaggio) e presta la sua voce in diversi film e serie TV. Dal 2016 è giudice e coach d’Interpretazione e di Songlab presso il C.E.T. di Mogol per il Tour Music Fest. Artista poliedrica, ha pubblicato un romanzo (Amnesia, Edizioni Sideral) ed esposto le sue tele “Le Linee Essenziali” in prestigiosi spazi culturali.

Collabora alla composizione di canzoni con noti autori italiani, firma alcuni pezzi con la Warner Chappell. È autrice per Micaela Foti e Roberta Bonanno. Dopo anni di ricerca e lavoro musicale sia su sé stessa che su giovani artisti, cantanti e interpreti approda alla sua maturità artistica grazie al sostegno di Tony Pujia e Giampaolo Rosselli che hanno deciso di produrre i suoi ultimi lavori. Con loro e grazie ai musicisti Stefano Guercilena, Jacopo Mariotti e Damiano Daniele, ha deciso di sviluppare un sound leggero e sofisticato, un mondo elegante tipico del pop-jazz (alla Norah Jones / Sting).