Marco Vezzoso e Alessandro Collina in concerto live streaming Martedì 23 Marzo

Italian Spirit: Live Streaming in Tokyo. Esclusivo concerto per l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo e sulla piattaforma Eventi OnLine dell’Istituto Italiano di Cultura di Osaka. La performance presso il Teatro Casone di Ortovero (provincia di Savona) e contemporaneamente proiettato per il pubblico presente nell’auditorium della capitale giapponese. Disponibile sia in fisico che in digitale, Italian Spirit raccoglie 11 tra le più belle canzoni della musica italiana reinterpretate in una raffinata versione strumentale per tromba e pianoforte. Da Vasco Rossi a Samuele Bersani passando per Lucio Dalla e i Tiromancino, gli artisti offrono una sapiente rilettura di indimenticabili brani, creando un ponte generazionale tra la musica leggera e il jazz. Questi i brani reinterpretati: Sally, Il mare d’inverno, Diamante, Enfant prodige, Sotto il segno dei pesci, Giudizi universali, A me me piace ‘o blues, Pensiero stupendo, Stasera che sera, Balla balla ballerino, Per me è importante.

Concepito dai musicisti durante il lockdown, la luce della lampada della cover di Italian Spirit vuole rappresentare la speranza di un ritorno alla normalità. È inoltre un omaggio al sodalizio artistico tra i due jazzisti, cominciato proprio in Giappone e arrivato fino in Cina passando per Cambogia, Indonesia e Malesia.
Marco Vezzoso ha dichiarato ..Siamo felicissimi di poter ritrovare, anche se in modo virtuale, il pubblico giapponese, al quale siamo particolarmente legati. Infatti è proprio in Giappone che è iniziata l’avventura artistica con Alessandro, e poter ritrovare il nostro pubblico suonando su un palco virtuale è per noi una vera fonte di orgoglio. Ha aggiunto Alessandro Collina .. Per questo e per i prossimi concerti di presentazione del progetto ‘Italian Spirit’ abbiamo deciso di invitare il percussionista Andrea Marchesini: è un musicista di grande talento ed esperienza, che come noi ama le contaminazioni tra i generi. Per me e Marco è stato quindi facile integrare la vena artistica di Andrea, che si è adattato benissimo al nostro modo di suonare. Anzi, ha fatto molto di più, arricchendo i brani con particolari ritmici, a volte quasi melodici, senza mai essere invasivo ..