Le lucciole al crepuscolo lanciano segnali lampeggianti: il festival Dromos tra fine Luglio e metà Agosto nell’Oristanese

Edizione numero ventitré. Musica, arti visive, incontri e altri eventi tra Bauladu, Cabras, Fordongianus, Neoneli, San Vero Milis, Villa Verde e la nuorese Ortueri. Interessanti i concerti di Noa (il 3 Agosto) e Domenica 8 Agosto iverrà recuperato lo spettacolo di Niccolò Fabi. Sottolinea il nostro diretur Giancarlo Passarella .. Posso benissimo immaginarmi i momenti che si stanno ora vivendo, perchè bisogna lavorare con parsimonia e calma, anche se la voglia di ritornare a fare cultura è tanta. Seguo pertanto con attenzione i comunicati lanciati da Riccardo Sgualdini e vi invito anche voi a collegarvi sui canali social dove l’ufficio stampa aggiorna sulle novità del Festival Dromos

Concerti, mostre e tutti gli altri appuntamenti si terranno naturalmente nel rigoroso rispetto delle misure anti-Covid. Misure che, per la protezione degli artisti e del personale tecnico, quest’anno saranno rafforzate grazie a un innovativo dispositivo di sanificazione di set e microfoni a tecnologia UV-C (la radiazione ultravioletta a onda corta, dall’alto potere germicida su batteri e virus), che farà il suo esordio proprio sui palchi di Dromos; si chiama Sanyphone e l’ha ideato e prodotto la Sanycar, l’azienda oristanese specializzata nelle soluzioni per la disinfezione profonda di aria e superfici con tecnologia proprietaria basata su UV germicidi che si iscrive così nel novero dei partner che sostengono il festival: la Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e Assessorato al Turismo), le amministrazioni dei Comuni interessati, la Fondazione di Sardegna, Cantina Bingiateris di Ortueri, Fondazione Oristano, Sardinia Jazz Network, Rete Sinis, ‘Du festival, Consulta Giovani di Bauladu, Bes • Best Events Sardinia, JIP • Jazz Italian Platform, Calagonone Jazz Festival, Mariposas de Sardinia e Radio Popolare.