Speranza e forza di fronte alle avversità: il nuovo graffio di Kat Cunning

A chi importa se sono uomo o donna? In una recente intervista Katrina Cunningham ha così risposto a chi gli chiedeva spiegazioni su una frase inserita nel suo precedente brano Confident: così cosa potrebbe succedere se la stessa domanda gli venisse fatta ora, magari dopo aver analizzato il testo del recente brano Boys! Alla sua carriera musicale, sta affiancando (con successo) quella di attrice: è apparsa nel ruolo ricorrente di Christina Fuego nell’ultima stagione di The Deuce su HBO con James Franco e Maggie Gyllenhaal. Sottolinea il nostro diretur Giancarlo Passarella .. La ricordiamo anche la misteriosa cantante Sabine nella serie Trinkets (in programma su Netflix) basata sui libri di Kirsten Smith. Un paio di premi presi per queste serie, non fanno che stimolarla a proseguire nel ruolo di attrice, anche se con le sue canzoni ama graffiare…

Boys è il terzo brano pubblicato quest’anno da Kat Cunning ed è una lettera d’amore personale e incoraggiante alla prima persona transmaschile che ha incontrato e di cui si è innamorata. È una traccia pop che mette in mostra le qualità musicali essenziali di Kat, la sua scrittura e la sua voce intramontabile e senza tempo. Ha dichiarato .. Da quando ho scritto Boys tre anni fa, sono uscita come non binario (inclinazione transmascolina) e ora uso i pronomi. Inconsapevolmente, ho scritto la canzone come una lettera di accettazione a me stessa e spero raggiunga anche la nostra comunità .. Voglio questo brano nelle mani di ogni giovane queer, anzi di ogni persona che non ha ancora trovato il posto a cui appartiene. È per chiunque abbia dovuto guardare fuori dal proprio cortile per trovare uno spazio dove essere visto per quello che è veramente ..
Boys arriva un mese e mezzo dopo l’uscita di Could Be Good: per il mese della sensibilizzazione sulla salute mentale, Kat ha sostenuto Seize The Awkward, un’iniziativa di prevenzione del suicidio per giovani adulti, insieme alla band lovelytheband, Alaina Castillo, Daya, Elle Winter, Jensen McRae e altri che incoraggiano le persone ad avere conversazioni importanti sulla salute mentale.