June 1974 – Avventura (Autoproduzione)

Vorrei fare una domanda a Federico Romano. Questa. “Riesci a trovare il tempo per dormire?” La domanda sorge spontanea in quanto in appena un anno questa è la terza recensione che gli pubblichiamo! Infatti, a febbraio del 2020 pubblicammo la recensione di “Nemesi” e appena qualche mese dopo, ottobre, quella di “Inner Self”. Insomma, un musicista e compositore prolifico il nostro Federico Romano. Un musicista capace di cambiare registro ad ogni release. Se “Nemesi” era un album strumentale con la partecipazione di illustri chitarristi, “Inner Self” si dirige senza tentennamenti sulla new age/ambient. “Avventura” in parte prosegue sulle orme di “Inner Self”, ma con momenti decisamente più agitati e dinamici. Qui un minimo di elettricità c’è. Il sound è più compatto. Ci sono dei meravigliosi brani eseguiti soltanto al pianoforte. In breve, per Federico Romano la musica e tutto quanto gira attorno a codesta musa è davvero un’ “Avventura”. Un viaggio nei meandri più reconditi dello scibile musicale che è anche un viaggio al nostro interno. Federico Romano ha ancora vinto su tutti i fronti poiché si sta dimostrando un compositore particolare e per nulla banale. Compone musica inusuale che affascina. E’ questo è già tanto. “Avventura” un altro tassello di un particolare viaggio che federico Romano sta intraprendendo al centro della musica.

Tracks-list:

  1. Avventura
  2. Per Aspera ad Astra
  3. Madre
  4. Tormentata Quiete
  5. L’Invisibile
  6. Libera-mente
  7. Utopia feat. Giacome Guatteri (Luciferme)
  8. Deliverance
  9. Walzer of Innocence
  10. Amore Lucifero
  11. Kaamos
  12. Finale
  13. Utopia

Pagina ufficiale su Facebook https://www.facebook.com/june1974music