Sam Fender l’8 Ottobre pubblica il nuovo album

Si intitola Seventeen Going Under ed il singolo omonimo è stato già pubblicato il 7 Luglio. Questo suo secondo album è stato registrato nel North Shields ed è stato prodotto da Bramwell Bronte; viene pubblicato da Polydor Records. Contiene i seguenti brani: Seventeen Going Under / Getting Started / Aye / Get You Down / Long Way Off / Spit Of You / Last To Make It Home / The Leveller / Mantra / Paradigms / The Dying Light.
Per presentarlo l’artista ha dichiarato .. Quest’album è la storia di una formazione. Riguarda la crescita. È una celebrazione della vita dopo le difficoltà vissute, una celebrazione della sopravvivenza .. Il suo nome completo è Samuel Thomas Fender ed è nato il 25 Aprile 1994; ha conquistato il Critics’ Choice Award ai Brit Awards del 2018.

Quasi due anni dopo l’uscita di Hypersonic Missiles, l’album di debutto acclamato della critica e classificatosi alla numero uno in UK, Sam è pronto a rimettersi in gioco. Seventeen Going Under è uno sguardo verso l’adolescenza vissuta da Sam, con tutte le sofferenze che la crescita porta con sé: racconta le relazioni difficili con amici e familiari e il desiderio di capire cosa succederà dopo. North Shields è lo sfondo di questi racconti molto personali, storie di una giovane vita che viaggia senza fiato da zero a sessanta, tirando sui freni e tornando indietro da dove ha iniziato. Le canzoni presenti nel disco sono la cronaca sia dei ricordi più cari e indimenticabili sia dei momenti difficili. L’album è la storia della perdita dell’innocenza da parte di un giovane teenager che riesce comunque a trovare la forza per navigare ciecamente verso l’età adulta, con tutto ciò che ne comporta. La prima canzone ad essere pubblicata è la title track, che condensa tutta questa narrazione in pochi minuti. Un vero ritorno esplosivo di Sam sulle scene. Seventeen Going Under è una canzone in cui le chitarre predominano, dove si alterna la lotta per la vita da disoccupato e le stupidaggini di un’età, diciassette anni appunto, in cui hai poco da temere e ti sembra di avere il mondo ai tuoi piedi. Anche se Seventeen Going Under è un disco molto più personale rispetto a Hypersonic Missiles, lo spirito di osservazione tipico di Fender non è andato perduto. È un album coraggioso e celebrativo. Sam riesce a trasformare le proprie esperienze in arte, come solo i grandi cantautori sanno fare. Queste sono semplici ma bellissime canzoni che puntano direttamente al cuore.