Gary Kemp torna con il primo progetto da solista in 25 anni

È uscito venerdì 16 luglio, INSOLO” (Sony Music), il secondo progetto in studio da solista del cantautore di GARY KEMP, chitarrista, tastierista, autore degli Spandau Ballet e voce del gruppo Nick Manson’s Saucerful of Secrets (https://SMI.lnk.to/InSolo). Il disco è disponibile in digitale, CD e vinile.

A 25 anni di distanza dal suo debutto solista con “Little BruisesGary Kemp ha scritto e prodotto un album che si basa su due temi predominanti: il paradosso della solitudine in un paesaggio urbano e la sua crescente ossessione per il passato e di come quest’ultimo sia in grado di influenzare il nostro presente.

Alla domanda sul perché abbia deciso di realizzare un disco solista proprio ora, Gary risponde: «È la fiducia in me stesso. Suonare in giro per il mondo con Nick Mason, mi ha permesso di acquistare la credibilità come chitarrista e cantante che non ho mai avuto con gli Spandau Ballet. Questo mi ha permesso di realizzare il mio disco. Ormai, giunto a quest’età, sento la necessità di capire i problemi presenti nel mondo e nella mia vita e l’unico modo per farlo è attraverso la terapia personale dello scrivere canzoni».

L’album “INSOLO” è stato anticipato dal singolo “Ahead Of The Game”caratterizzata da sonorità in stile anni ‘70, e su cui Gary commenta: «Richard Jones ha aggiunto il basso. A parte essere un amico, Richard è un incredibile musicista, ho già lavorato con lui in passato, quindi non abbiamo fatto fatica a capirci. Amo la fine degli anni ‘70 e ho sentito parte delle influenze musicali di quel periodo in questa canzone. Nel realizzare le seconde voci dell’album i miei riferimenti sono sempre stati quelli di quell’epoca, come Wings, 10cc e Supertramp».

Gary Kemp, ha suonato tutte le chitarre presenti in “INSOLO”, Guy Pratt (Pink Floyd, David Gilmour) i bassi, ad esclusione dei brani “Ahead of the Game” e “Too Much”, di cui si è occupato Richard Jones dei The Feeling, e di “Waiting for the Band”, a cura del fratello di Gary, Martin Kemp.

Ash Soan (Seal, Adele, Rod Stewart, Trevor Horn) ha suonato la batteria in “Ahead of the Game”“I Am the Past”, “The Fastest Man in the World”, “The Haunted” “Our Light”, nei brani “In Solo” e in “I Remember You” invece la batteria è di Ged Lynch (Peter Gabriel, Electronic, Goldfrapp), che ha registrato le percussioni in “The Haunted”, “In Solo” e “I Remember You”Roger Taylor dei Queen ha suonato la batteria nel brano “Too Much”.

Il corno francesce in “In Solo”, “Too Much” e “I am the Past” è a cura di Matt Clifford (The Rolling Stones, Mick Jagger), il sax in “Waiting for the Band” è stato suonato da Theo Travis (Soft Machine, David Gilmour, Steven Wilson), mentre Lily Carassik (Modern Nature) è la tromba in “I Remember You”Lee Harris, compagno di band di Gary nei Saucerful, ha suonato la chitarra lap steel in “A Rumour Of You”.

Questa la tracklist di “INSOLO”:

In Solo (6:23)
A Rumour of You (5:36)
Waiting for the Band (5:28)

Ahead of the Game (3:53)
I Remember You (3:47)

Too Much (4:15)
The Fastest Man In the World (4:29)

I am the Past (4:36)

The Feet of Mercury (3:32)
The Haunted (6:02)
Our Light (4:06)