Anthem, i pionieri dell’Heavy Metal giapponese

Finalmente sono riuscito ad intervistare gli Anthem dopo che nel 1986 avevo ricevuto il loro secondo album “Tightrope” successivo all’album di esordio intitolato semplicemente “Athem”. Ho dovuto aspettare ben 35 anni e ne è valsa la pena. E’ un po’ come vecchi amici si incontrano dopo tanto tempo e si fanno festa perché questo incontro rappresenta puro piacere. Ancora la scena Heavy Metal giapponese è considerata in occidente una scena “esotica” eppure ci stanno molte band interessanti che necessiterebbero una maggiore esposizione internazionale. Per il momento diamo la parola a Naoto Shibata leggendario singer degli Anthem…

Gli Anthem sono una delle band pioniere dell’Heavy Metal in Japan poiché siete in attività dal lontano 1981… “Grazie mille!!! E’ da un bel po’ di tempo che abbiamo formato la band. E’ da ben 36 anni che abbiamo prodotto il nostro album di esordio professionale. Sono grato con chiunque ha supportato la nostra band.”

Come vi sentite ad essere definiti una band leggendaria? “Non avrei mai imaginato che saremmo stati abili di esistere per così tanto tempo… Penso che la ragione per cui sono stato capace di costruire una vera situazione di fiducia con i fans è stata quella di aver fatto del mio meglio nel comporre e nelle nostre performances. In breve essere un musicista professionale.”

Ricordo quando recensii “Tightrope” in Italia nel lontano 1987!!! “Wow… Che cosa magnifica!!! Sono molto onorato di essere intervistato da te ora.”

Cosa è successo dopo la realizzazione di “Tightrop”? “In quel periodo, il nostro management stava pensando a una politica molto sviluppata sull’estero. Well, stavo facendo del mio meglio per tenere la band in un buon stato psicologico. Suonammo negli Stati Uniti l’anno successivo, ma ci furono cambiamenti sia di membri della band e di management e quindi… Ma sono rimasto molto focalizzato sulla musica e questo ha salvato tutto.”

La vostra discografia è piuttosto monumentale… Ci vuoi parlare di questo aspetto? “Gli Anthem hanno dei diversi periodi in base alle varie line-up che si sono succedute. Ci dovrebbe essere un album che simboleggia ogni era per il meglio. Questo è il mio orgoglio.”

Il vostro ultimo album è “Explosive”… “Giusto!!!”

Ci vuoi parlare di questo album… Sembra che sia un album di jam session, giusto? “Quando ho sentito che Graham Bonnett sarebbe venuto in Giappone per promozione, ho cercato lui attraverso la sua casa discogreafica. Perciò chiesi, “Perché non facciamo una jam session per caso dove che ci siamo salutati?” “Facciamo assieme alcuni dei brani più rappresentativi sia del tuo repertorio che di quello degli Anthem!!! Lui accettò molto cordialmente e venne in studio molte volte la sera dopo le interviste. E’ stata una jam session in un’atmosfera di pace.”

Quando verrete in Europa? Stata progettando qualche data qui? “Certamente! Stiamo pianifiacando delle date per l’estate del 2022. Non conosco le date nel particolare, ma perso che parteciperemo a festival come il Rock Fest Barcelona e il Bang Your Hear Festival”.

Qualche anticipazioni sul vostro nuovo album? Statre lavorando a del nuovo materiale? “Siamo stati inattivi per un anno circa così stiamo pianificando di fare molti live in Giappone per celebrare il 35esimo anniversario. Dopo questo inizierò a scrivere dei nuovi brani per il nostro nuovo album. Spero che sia pubblicato la prossima estate”.

Vorresti inviare un messaggio speciale ai Metalbangers italiani? “Vi vogliamo incontrare ragazzi. Sogno il giorno quando faremo il nostro primo concerto in Italia. Vi prego aspettateci ancora un po’!!! Nel frattempo vi prego di visitate il nostro sito Internet come anche I nostri profili Facebook e Istagram.”

Sito ufficiale https://www.heavymetalanthem.com/