Tutto il mondo piange Gino Strada (deus ex machina di Emergency) morto oggi

Medico, attivista e filantropo italiano, fondatore dell’ONG italiana Emergency assieme alla moglie Teresa Sarti, scomparsa 12 anni fa. Se usate il nostro motore di ricerca e scrivete Emergency, potete constatare anche voi come il mondo musicale sia stato vicino di questo personaggio straordinario: la cosa più semplice che un musicista (esordiente o famoso) poteva fare era ospitare uno stand di Emergency ai suoi concerti. Ma le iniziative per sostenere questa struttura sono state moltissime, a partire dalle compilation fatte nei decenni scorsi. Gino Strada all’anagrafe era Luigi, nato a Sesto San Giovanni il 21 Aprile 1948: sembra che soffrisse di problemi cardiaci.

Si dichiarava ateo, anche se è stato molto amico di don Andrea Gallo. Nel 2013 ha dichiarato di non votare alle elezioni da circa trent’anni, per esprimere la propria disapprovazione verso la politica italiana, ma nel 2014 ha spiazzato tutti nell’esprimere la sua solidarietà alla coalizione italiana di sinistra L’Altra Europa con Tsipras. Ha pubblicato due libri che hanno ottenuto un certo successo di pubblico e critica: Pappagalli verdi: cronache di un chirurgo di guerra e Buskashì. Viaggio dentro la guerra. Sul primo libro, Piero Pelù ha scritto un brano contenuto nel suo disco solista U.D.S. Uomo Della Strada.