Vertigo, un libro che racconta la storica etichetta

E’ dedicato alla mitica etichetta Vertigo il nuovo libro di Franco Brizi, edito da Iacobelli Editore. “Quello che volevo era creare un’etichetta per una musica in evoluzione”. Fondata da Oleg Wyper nel 1969, la Vertigo è stata la casa del progressive e dell’hard rock. Ha battezzato i primi dischi di Rod Stewart e dei Black Sabbath, ha portato al successo i Colosseum, i Patto, gli Uriah Heep, i Gravy Train, i Gentle Giant e anche i Dire Straits. Così come ha pubblicato anche dischi straor­dinari di band meno note che, ignorati all’epoca, si rivelano oggi nel loro splendore. La Vertigo è riuscita a unire per anni suc­cesso e ricerca musicale, senza dimenticare la straordinaria cura della grafica e del packaging: una label che è anche il simbolo di un modo di fare e produrre musica.

Franco Brizi, storico e grande archivista del prog, ha realizzato il libro definitivo sulla Vertigo, raccogliendo tutte le copertine ori­ginali delle emissioni discografiche inglesi ed estere, insieme ai flyer degli annunci dei concerti apparsi dal 1969 sul settimanale «Melody Maker», molti dei quali contengono illustrazioni inedite. Accanto al racconto delle vicende discografiche e alle schede dei dischi, una lunga intervista inedita rilasciata da Olav Wyper per questo libro. Un libro per gli appassionati, per gli studiosi, per i collezionisti e per chi vuole conoscere una pagina fondamentale della musica. Un reference book sulla grafica anni 70!