Beppe Melchionna detto Grumpi (dj militante dell’Arci) ci lascia

Tempo di Lettura: 2 minuti
Credeva nel mutuo aiuto tra le persone e nella circuitazione degli artisti validi ed innovativi! L’Arci di Torino ha scritto un bellissimo necrologio.

Per un malore è morto a soli 61 anni, dopo una vita che è stata sintesi perfetta di impegno e divertimento, rivoluzione e cultura, capace di infiammare le notti torinesi e metterci la faccia politicamente! Sempre disponibile, pronto a risolvere ogni problema, sia logistico che organizzativo. La mente mi ricorda date ed eventi e ne vorrei citare qualcuno per voi: il primo è il 17 Settembre 1989, quando noi fanzinari ci ritroviamo a Torino ospiti al suo stand del Festival de L’Unità. Uulati dall’Underground è ancora un movimento spontaneo, ma disorganizzato e con il ricordo vivo delle mie trasmissioni a Rai Stereo Uno in cui parlavo di fan club, fanzine e facevo ascoltare i demotapes su cassetta di artisti sconosciuti: poiché si presentano 30 fan club, nello spazio che Grumpi ci aveva riservato, improvvisamente spuntano delle bacheche ed ogni club può appendere le sue fanzine. Io comincio a parlare ed attorno a me ecco i manufatti cartacei sui Duran Duran, Dire Straits, Police, Metallica…. Con la sua iniziativa, ogni fan club si fa promozione ed il nostro mondo diventa cromaticamente variegato.

Il secondo ricordo è più politico, ma sempre dentro l’Arci: ci ritroviamo a discutere all’I.M.M. Independent Music Meeeting a Firenze ed a credere in un progetto bello come quello di Anagrumba, sigla che valorizzava i gruppi musicali di base e la loro circuitazione. Beppe mi ripeteva (spesso usando frasi della sua Avellino) che dovevamo far capire a chi incontravo che alla base ci doveva essere l’aiuto reciproco, vero mattone di una battaglia comune… mutuo soccorso e circuitazione, gli stessi argomenti che ho presentato nel mio intervento all’ultima assemblea di Arci Firenze.
Ma non sono il solo ad associare la vita di Beppe ad una vera militanza. Infatti anche l’Arci Torino ha dichiarato.. Se esistono dei volti che ci rappresentano, Grumbi è sicuramente uno di questi. Voce e anima della nostra associazione per decenni; con lui abbiamo condiviso tante lotte e cavalcato molti sogni, attraversando insieme spazi di libertà e di militanza nei tanti Circoli Arci che durante tutta la sua vita ha difeso e rappresentato ..