Presentata la stagione 2019/2020 del Teatro Palladium di Roma con oltre 60 eventi tra teatro, musica, cinema, danza e formazione

Un teatro al futuro

Guardare al futuro e alla formazione dei giovani, coniugando la sperimentazione e la ricerca artistica con lo studio e l’amore per la tradizione: questa è la sfida lanciata dalla stagione 2019/2020 del Teatro Palladium, lo storico teatro dell’Università Roma Tre situato nel cuore di Roma, a Garbatella.

Una programmazione che spazia dal teatro alla musica, dalla danza al cinema passando per la formazione, frutto del lavoro della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, del Presidente Luca Aversano, della Vicepresidente Francesca Cantù e dei consiglieri Silvia Carandini, Giuseppe Leonelli e Vito Zagarrio.

Roberto Latini, Francesca Reggiani, Massimo Popolizio, Michele Placido, Greg (Claudio Gregori), Walter Pagliaro, David Riondino, Werner Waas, Elena Bucci, Marcello Panni, sono solo alcuni dei protagonisti della stagione, che dall’11 ottobre al 10 maggio offre oltre 60 appuntamenti – tra cui numerose prime teatrali – in cui si alternano sul palco rappresentazioni classiche e compagnie dai linguaggi contemporanei, musica d’arte e musica elettronica, cinema in pellicola e proiezioni di opere di giovani autori.  In linea con la sua vocazione universitaria, il teatro offre inoltre progetti per le scuole, attività di coinvolgimento e rigenerazione del territorio, tirocini formativi e laboratori.

“Il Teatro Palladium, nato come teatro della Garbatella, è oggi uno dei grandi teatri di Roma“, afferma il Rettore dell’Università Roma Tre Luca Pietromarchi. “Una programmazione di alta qualità, l’interrelazione tra le arti, la ricerca e la formazione universitaria, fanno del Palladium un centro di cultura di prestigio, di cui l’Università Roma Tre è orgogliosa. La nuova stagione artistica, va in questa direzione: fare del teatro lo spazio privilegiato per un confronto vivace e costruttivo tra le aule universitarie, il mondo della cultura e la città”.

Luca Aversano, presidente della Fondazione e docente di Storia della musica dell’Università Roma Tre, sottolinea come la caratteristica specifica del Palladium, derivante dalla sua natura universitaria, sia il fondamentale, vivo e forte rapporto del teatro con gli ambiti della ricerca e della didattica, che offre un valore aggiunto alla formazione degli studenti di Roma Tre nelle professioni dello spettacolo: “da sempre poniamo particolare attenzione alle nuove generazioni. Gli studenti non sono solo fruitori di un prodotto, ma partecipano attivamente all’ideazione e alla realizzazione di processi artistici e culturali,  all’organizzazione della vita del teatro”.

Il Teatro Palladium vuole dunque essere un embrione fertile di cultura per il territorio, uno spazio di condivisione di esperienze e di idee, una realtà capace di aprirsi al futuro e a chi lo abiterà, senza dimenticare il presente e le proprie radici.

Tra tutte le arti, la musica sarà grande protagonista della stagione 2019/2020 del Teatro Palladium. Si parte con un weekend, quello del 2 e 3 novembre, dedicato al flauto e ai migliori interpreti delle musiche a questo dedicate, nell’ambito della rassegna Flautissimo. Il festival Nuova Consonanza inaugura la sua 56esima edizione il 15 novembre con un dittico di teatro musicale in prima assoluta: la pantomima “L’asino magico di Tessaglia”, con la musica di Marcello Panni su libero adattamento dal racconto di Luciano di Samosata e “In mappa compescere risum”, su libretto di Isabella Ducrot, che vede il coinvolgimento di cinque allievi della classe di composizione di Moritz Eggert.

Il 17 novembre è la volta della prima assoluta di “Colazione di lavoro”: Greg, al secolo Claudio Gregori, noto artista romano spesso in duo con Lillo, è autore e protagonista di questo lavoro metateatrale con musiche di Matteo D’Amico che, prendendo spunto dal mondo della musica contemporanea, ne offre una lettura ironica. Nuova Consonanza si chiude il 23 novembre con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Marco Moresco. Tutti i concerti nell’ambito del festival sono preceduti da un incontro con gli artisti. Il 1 dicembre è in programma la prima assoluta di “Guernica, icona di pace”: la voce narrante del grande attore e regista Michele Placido accompagnerà le musiche di Ennio Morricone e di Albino Taggeo, eseguite dall’Ensemble Pentarte e dedicate alla grande opera d’arte di Pablo Picasso.

L’11 dicembre invece, sempre per Flautissimo, ci sarà la prima assoluta de “Il sogno di Borges”: Massimo Popolizio conduce in un breve e intenso viaggio attraverso alcuni dei più emblematici e intensi racconti di Jorge Luis Borges, accompagnato dal tango rivisitato dal vivo da Javier Girotto.

Il soprano Maria Bayankina

Dopo il successo degli scorsi anni, torna la rassegna Prime donne, nata dalla collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma e giunta alla terza edizione. Quattro interpreti femminili protagoniste della stagione operistica del Teatro Costanzi si esibiscono sul palco del Palladium: il 24 gennaio Vasilisa Berzhanskaya, il 27 febbraio Maria Bayankina, il 30 marzo Francesca Dotto e il 20 aprile Roberta Mantegna. Ancora musica classica il 20 marzo con il trio Tripla Concordia, e il loro “Trio Sonata Project”, concerto organizzato in collaborazione con il Reale Istituto Neerlandese di Roma, con la cura di Francesca Cantù. Nel programma anche le due sonate per viola da gamba di Johann Sebastian Bach trascritte come sonate per trio dai musicisti, insieme a Walter van Hauwe. Il 1 aprile torna anche il festival Le Compositrici, dedicato ogni anno a figure femminili di indiscutibile importanza nella storia della musica. Dal 20 al 26 aprile il teatro ospita una significativa novità: la prima edizione del DAMS Music Festival, nato con l’obiettivo di creare uno spazio interattivo tra le dimensioni della ricerca, della didattica e della produzione nel campo della musica, trasversalmente ad epoche, generi e istituzioni. Tra i numerosi eventi in programma, un concorso per giovani compositori dedicato a brani inediti del repertorio vocale da camera in collaborazione con il Master in musica vocale italiana del Conservatorio di Milano.

Durante tutta la stagione non mancheranno poi gli ormai consolidati appuntamenti con i concerti della Roma Tre Orchestra.

Anche nell’ambito della formazione, il Palladium propone diversi progetti e occasioni di confronto costruttivo con gli studenti e con la comunità.

Un esempio è “#viteinmusica”, una serie di cinque appuntamenti tra il 30 ottobre e il 17 dicembre, che offrono un’interessante analisi critica di come il cinema abbia rappresentato biografie di illustri compositori o star della musica.

A fine novembre prende invece il via “Sounds for Silents”, nuova rassegna dedicata al futurismo tra cinema e musica, ideata dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, in collaborazione con il DAMS dell’Università Roma Tre, la Cineteca del Centro Sperimentale di Cinematografia e il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, con il sostegno finanziario del MIBAC e del MIUR attraverso il Bando Cinema per le Scuole. Cinque appuntamenti a ingresso gratuito (con doppia replica, una mattutina e l’altra serale) dedicati alla cinematografia futurista con proiezioni di pellicole d’epoca musicate dal vivo dall’ensemble del Conservatorio di Santa Cecilia e dalla Roma Tre Jazz Band. Le sonorizzazioni sono previste per il 22 (Film Futuristi), 26 (La scomposizione delle forme) e 29 novembre (L’uomo macchina), 3 (Guerra sola igiene del mondo) e 12 dicembre (Il mondo del futuro e il futurismo globale – di montaggio -).

BIGLIETTERIA PALLADIUM STAGIONE 2019/2020

Prevendite a partire dal 20 settembre 2019 presso:

La biglietteria presso il Teatro aprirà due ore prima dell’inizio dello spettacolo. Infoline attiva due ore prima dello spettacolo al numero 0657332768

Biglietti:  intero da 15 € a 18 €, ridotto studenti 8 € , ridotto studenti Università Roma Tre 5 €

Orari spettacoli: dal lunedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle ore 18.00

Teatro Palladium
Piazza Bartolomeo Romano, 8 – Roma – Tel: 06 5733 2772
http://teatropalladium.uniroma3.it/ – teatro@uniroma3.it –https://www.facebook.com/teatropalladium/