Sul sito de Il Popolo del Blues e sul quotidiano la Nazione, Michele Manzotti parla del nuovo doppio cd di Pietro Sabatini

Il giornalista fiorentino ben conosce l’artista e ci regala un articolo (sul quotidiano La Nazione è apparso attorno a Ferragosto, mentre qualche settimana dopo l’abbiamo trovato sul sito del noto programma radiofonico) dove gli aspetti storici si alternano alle riflessioni prettamente artistiche. Un buon viatico per Pietro Sabatini, il cui Past & Present è un progetto dai mille risvolti, pubblicato dalla nostra piccola (ma grintosa) U.d.U Ululati Records..

Scrive tra l’altro Michele ManzottiUna lunga militanza nei Whisky Trail. Poi la carriera solista con lo pseudonimo di Peter Cam e quindi con il suo vero nome. Pietro Sabatini, originario di Venturina ma ormai fiorentino da anni, ha dato alle stampe un nuovo lavoro discografico. Past & Present / Passato e Presente (uscito per U.d.U. Records) rappresenta la doppia passione di Sabatini musicista. Quella per la musica anglosassone e quella di un cantautorato pieno di impegno che trova nella via Aurelia il luogo di origine. Così in un doppio album, tra canzoni nel cassetto e nuovi originali Sabatini, ci porta nei suoi mondi. Non nascondiamo di prediligere quello anglosassone, ma sarebbe ingiusto non sottolineare brani in italiano quali Verità, Il tempo non si ferma mai o Le belle partigiane. Soprattutto ci ha incuriosito con piacere la sua svolta elettrica in molte tracce, dopo tanti anni di suono acustico.