Due concerti italiani a Febbraio per il symphonic metal dei Visions of Atlantis

Edito dalla grintosa Napalm Records, il loro recente cd Wanderes (il settimo della loro carriera, lanciato dal videoclip del brano Nothing lasts forever) presenta Michele Guaitoli al posto di Siegfried Samer dietro al microfono: la band comunque è austriaca e storicamente è marchiata a fuoco vivo dalla personalità di Clémentine Delauney. Il precedente disco To The Universe ha fatto gridare al miracolo .. Wanderes si compone di undici canzoni (quattordici nella versione con le bonus track) per un totale di oltre un’ora di musica. Il tutto parte con Release My Symphony ed il suo minuto di atmosfere sognanti tracciate su un pianoforte e poi si evolve in modo enegico, come un fulmine a ciel sereno!
L’attuale line-up dei Visions of Atlantis è il seguente:
– Clementine Delauney: vocals
– Michele Guaitoli: vocals
– Christian Douscha: guitars
– Herbert Glos: bass
– Thomas Caser: drums
I Visions of Atlantis saranno in Italia a Febbraio per due date! In seguito alla release del nuovo album “Wanderers” (entrato nelle principali classifiche europee e dopo l’intensissima attività live nei maggiori festival europei e nei tour di supporto a Kamelot, Freedom Call ed Evergrey) la band austriaca si sta affermando come una delle principali realtà nel panorama Symphonic Metal Europeo. Per la prima volta in Italia come headliner, saranno accompagnati dai Chaos Magic di Caterina Nix Official e dai Morlas Memoria. Venerdi 14 Febbraio 2020 il “Wanderers Tour” passerà per l’Arci Tom con una serata speciale all’insegna del Female Fronted Metal per San Valentino! A Mantova in apertura ci saranno anche gli italianissimi Revenience e, ad allietare i cambi palco, Federica Lanna in un set acustico che accompagnerà la serata sullo stage B! Sabato 15 Febbraio 2020 invece i Visions of Atlantis saranno dove fra 10 giorni ci sarà il Femal Metal Voices ossia il Dagda Live Club. Anche qui saranno accompagnati dai Chaos Magic di Caterina Nix Official e dai Morlas Memoria per una serata all’insegna del symphonic metal.