Stereo Gazette – Nel tempo di ogni cosa (Orzorock Music) la musica pop piacentina odora di nuovo ..

Altro cd passato un po’ senza ottenere il giusto riconoscimento: credo veramente che Nel tempo di ogni cosa (ad Aprile sono due anni che è uscito) avrebbe potuto ottenere maggiore considerazione da parte delle testate specializzate. Non parliamo di alternative o un certo indie di moda, ma di onesta musica pop, dove i testi hanno la giusta valenza. Come il vino che invecchiando spesso migliora, anche Nel tempo di ogni cosa andrebbe di nuovo assaporato ora, magari dopo aver visto la band in concerto.

Qualche mese fa la band aveva diffuso dei comunicati stampa in cui si raccontavano alla luce della pubblicazione dell’album, costato diversi anni tra scrittura e realizzazione. Entusiasticamente raccontavano che … per noi è un disco che racconta di cosa significhi vivere il nostro tempo, un punto di vista strettamente personale e sincero: un album nato con la semplicità di una chitarra acustica a fare da traccia … Questo modus operandi li ha portati a … non vedere la sala prove fino a molto avanti nella produzione. Abbiamo seguito più un approccio da autori che da band, un approccio più intimo, personale e adatto ai temi che volevamo trattare… In canzoni come L’odore di nuovo (ma anche l’iniziale Canzone per me) tutto questo è palpabile, ma lo diventa ancor di più quando la tua sensazione viene confortata dalle loro stessi riflessioni .. In questo disco non si sente l’euforia che può scrivere un ragazzino ventenne che esce a fare casino, abbiamo 30 anni e di un questo il disco ne risente. È un album che si apre con tematiche di rabbia, non adolescenziali ma di pancia, passa attraverso alcuni pezzi-fotografia e passaggi riflessivi .. che si chiude con un buon auspicio..
Gli amanti del rock potranno ritenersi soddisfatti da una canzone come Settembre, mentre gli esterofili rimarranno spiazzati dagli Stereo Gazette che decisamente non seguono le mode, ma che dichiarano candidamente… Strizziamo l’occhio a qualcosa di inglese, siamo vittime degli anni 90 e anche se siamo curiosi in tutti gli ascolti, vengono fuori le nostre basi musicali, come se fosse stato un disco fatto per tirare fuori un suono, non per costruirlo. Un po’ come uno sculture che tira via il superfluo ed emerge il pop, il rock, l’elettronica, rivelando il nostro sound. Pensiamo sia riconoscibile facendo capire chi sono gli Stereo Gazette .. Noi vorremo aggiungere che Nel tempo di ogni cosa potrà ammaliare anche chi ama i Subsonica più melodici, ma anche chi ogni tanto va a ripescare un brano di Lucio Battisti per ricaricarsi: in ogni caso è bene ripetere che questo disco avrebbe meritato maggiore considerazione ed è per questo che oggi ne parliamo.
Tracklist di Stereo Gazette – Nel tempo di ogni cosa
1. CANZONE PER ME 4,13
2. NAUFRAGIO feat. Other Brother 3,38
3. SETTEMBRE 3,33
4. PLUTONE 4,32
5. MERCURIO 3,17
6. L’ODORE DI NUOVO 3,30
7. LA DIFFERENZA 3,45
8. UN’OTTIMA ANNATA 5,16