Circensi, il nuovo disco di Dileo dal 28 febbraio

Dopo la pubblicazione del primo singolo il 24 gennaio, il cantautore campano Dileo torna con le sue atmosfere folk minimali e internazionali nel suo secondo disco Circensi in uscita il 28 febbraio per Dissonanze Records.

“Circensi” è il secondo lavoro discografico di Dileo, al secolo Carmine Di Leo, che dopo il minimalismo del primo album “La nuova stagione” ci immerge in un mondo ricco di fascinazioni sonore, pur mantenendo vivo il suo approccio essenziale e mai barocco, come fosse un manifesto, un modo di osservare la vita e fotografarne gli episodi più significativi.

Da “Appesi a un filo” alle evoluzioni di “Pelle”, passando per l’elettronica di “Immobili”, l’album scorre tra aperture sonore ai limiti del folk sperimentale d’oltreoceano, ritmiche nervose e ossessive, sezioni di fiati che si inseguono e rincorrono tra echi e reverberi fino a ritornare ai minimalismi pianistici sfocati e sfuggenti, focus di brani come “Isole” o “Sete”.

L’ispirazione chiave da ricercare nei testi è nel concetto di “ricordo”, da intendersi nel senso più proprio del termine: l’album si sviluppa come una raccolta di immagini, dove i ricordi stessi vengono sfogliati, quasi fossero foto, e ridisegnati traccia per traccia, scoprendo e poi evidenziando come il tempo ne abbia levigato l’essenza fino a dare loro una nuova connotazione, una nuova identità da cui ripartire.

Nasce così “Circensi”, un racconto fatto di canzoni sui luoghi in cui siamo cresciuti, con le facce che non abbiamo più, tra i ricordi sfalsati in cui dentro ci siamo sbiaditi.

Secondo capitolo della vita musicale di Dileo, l’album si compone di 7 tracce registrate nell’arco del 2019 da Maurizio Sarnicola e prodotte da Daniele Amoresano, arricchite dalla preziosa collaborazione in studio di Bruno Tomasello ai fiati e di Carlo Maria Graziano alle batterie.

“Circensi”, la title track è una ballad struggente e delicata, che riassume tutto l’universo di Dileo. Nel brano, prodotto da Daniele Amoresano, Bruno Tomasello e lo stesso Dileo, l’incedere acustico di chitarra e pianoforte si alterna tra momenti intensi, quasi sussurrati e crescendo strumentali, sempre essenziali e mai barocchi.

Il videoclip, scritto e diretto da Antonio Venditti, vede la protagonista come espressione di questa essenzialità, sospesa tra un non-luogo, dov’è in compagnia di un manichino, simbolo dell’assenza dell’altro, e il mare, che funge da sfondo emozionale e dal quale riemergere per riscoprirsi.

Il video insiste nel sovrapporre l’immagine del cuore – che batte, o da abbattere – a tempo con l’incedere del pianoforte, quasi a voler rimarcare l’intima unione tra musica, parole e immagini.

DILEO (BIO):

Dileo nasce tra Salerno e Battipaglia suonando il piano, ma non se ne convince e trova conforto nella chitarra. Dopo anni passati a sperimentare in varie formazioni decide di ripartire da se stesso spogliandosi di qualunque orpello stilistico, imbracciando una chitarra acustica e scrivendo canzoni, evidenziando sempre di più un carattere minimalista ed essenziale. L’EP d’esordio “La nuova stagione”, registrato con la preziosa collaborazione di Daniele Amoresano, sarà pubblicato da Dissonanze Records il 20 febbraio 2017. Nel marzo successivo registra “Ciore ei vierno” per Sofar Sounds, episodio starter di un’intensa attività live che si arricchirà poi del polistrumentista Bruno Tomasello e che a Novembre 2017 vedrà i due sul palco del Teatro Regio di Parma come opening act di Michael Kiwanuka in occasione del “Barezzi Festival”, mentre il tour continuerà con date lungo tutto lo stivale fino alla fine del 2018. Nel gennaio 2019 entra in studio per registrare quello che sarà il secondo lavoro ufficiale, frutto della collaborazione alla produzione di Bruno Tomasello e dell’ormai fondamentale Daniele Amoresano. Le registrazioni di quasi tutti gli elementi stavolta sono curate da Maurizio Sarnicola presso lo studio “Goldmine Records”.

CIRCENSI (CREDITS):

Prodotto da Daniele Amoresano, Dileo e Bruno Tomasello
Tutti i brani sono scritti da Dileo

Registrato da Maurizio Sarnicola @Goldmine Records – Vallo della Lucania, Salerno
Fiati e Basso registrati da Daniele Amoresano @Kasataié Studio – Montecorice, Salerno
Missato da Daniele Amoresano @Delgado Recording Studio – San Gennaro Vesuviano, Napoli
Masterizzato da Marco Vannucci @Spitfire Mastering Studio, Pescara

Hanno suonato:

Carlo Maria Graziano – Batteria e Percussioni
Bruno Tomasello – Sax e Fiati
Daniele Amoresano – Basso Elettrico
Dileo – Chitarre, Piano, Voci e Cori

Foto e Artwork – Claudia Del Fiacco
Label – Dissonanze Records

Dileo (contatti):
Facebook: https://www.facebook.com/dileomusic/

Spotify: https://open.spotify.com/artist/6NMMRptv3KXZ0nJjcSFEp6