Francesca Michelin: il nuovo singolo è Riserva naturale con i Coma_Cose

Da oggi è disponibile online il nuovo singolo della Michielin, Riserva naturale con i Coma_Cose. Ieri sera Francesca Michielin ha ideato un modo unico per coinvolgere i suoi fan, ancora una volta, in un’altra esperienza speciale. Francesca ha pensato, in via del tutto eccezionale, a un’alternativa per raggiungere tutto il suo pubblico, seppur a distanza: ha trasformato il suo Urban Orchestral Set in un appuntamento online andato in onda in streaming, a porte chiuse, dalle Officine Meccaniche, storico studio di registrazione milanese. Durante il set è stato presentato in anteprima il brano RISERVA NATURALE feat. Coma_Cose, disponibile da oggi su tutte le piattaforme digitali, e il duo milanese che fonde rap e cantautorato si è unito a Francesca per un finale magico.

Un set unico, con arrangiamenti completamente nuovi di alcuni dei successi più grandi della cantautrice, impreziositi da una nuova veste con pianoforte, quartetto d’archi e percussioni. Proseguono intanto le vendite per il grande evento live del 20 settembre 2020 al Carroponte di Milano mentre cresce l’attesa per l’album FEAT, in uscita venerdì 13 marzo e composto da 11 tracce, 11 featuring frutto delle collaborazioni della giovane cantautrice con i nomi più importanti e interessanti del panorama musicale attuale.Tanti sono, infatti, gli artisti che Francesca ha deciso di coinvolgere in questo progetto dalle sonorità molto diverse, in grado di rappresentare le tante anime musicali che Francesca ha in sé e che ha scelto di raccontare.

“Incontrarsi è difficile. Risulta sempre più semplice scontrarsi, elencare le differenze, usarle per allontanarsi. Credo, però, non ci sia specchio migliore se non nell’Altro. Credo ancora che le differenze siano belle perché non tolgono nulla, anzi, riempiono davvero – racconta Francesca – Questo progetto è stato un lavoro impegnativo ed ambizioso, fatto di incontri e paralleli, tesi a creare qualcosa che non avevo mai fatto prima, una storia di contrasto e unione, tra quei due mondi, Natura e Urban, che mi lasciano da sempre divisa e in bilico ma che mai come oggi mi appartengono. Il confronto è il mio Stato di Natura”.