L’omaggio (tra power prog e symphonic metal) ai Stratovarius di Black Diamond da parte delle band italiane Empathica e Chronosfear

Online il video-cover di Black Diamond degli Stratovarius, collaborazione tra componenti di Empathica e Chronosfear. La cover è eseguita da Filippo Tezza alla voce (Chronosfear e Empathica), Francesco Gambarini alla chitarra (Empathica) e Davide Baldelli alle tastiere (Chronosfear).

I hear footsteps closing in / I recognize them from my early days /
The times are different the image remains the same /  Repeating backflashes remembering the name / Approaching visions of things I can’t recall / A familiar smile awakes the pain / Unkept promises / The night awaits / The act of confidence / The kiss of Judas /I feel the lips on my cheek …
The kiss of Judas …

Difficile confrontarsi con un capolavoro come questo, ma per farlo bisognava solo vestirsi di panni umili e non proporre una cover, ma un sentito omaggio. Qui potete ascoltare la versione originale, mentre questo è il tributo fatto dalle due band italiane. Scopo raggiunto con efficacia: complimenti!