Nuovo singolo della band marchigiana As Clouds

Da Venerdì 19 Giugno sarà disponibile Fino all’alba, il nuovo singolo della band marchigiana As Clouds. La canzone anticipa l’uscita del nuovo EP del gruppo per Top Records. Registrato e masterizzato presso il Rec106 Studio di Raffaele Petrucci e Riccardo Vitali, il brano è stato composto dai cinque componenti della band e scritto ad una mano da Rino Castellano, voce e tastierista.
Hanno dichiarato .. E’ un invito a continuare ad aspettare affinché arrivino momenti migliori di quello che abbiamo vissuto a causa del virus. Vogliamo spingere le persone ad affrontare ogni situazione con i nervi saldi, perché le difficoltà sono solo di passaggio. Il testo è un dialogo tra due voci: nelle strofe i due protagonisti rievocano momenti felici trascorsi insieme, flashback che vengono interrotti dal ritornello, che li riporta alla realtà e al momento di difficoltà che stanno affrontando..

Nella realizzazione dell’arrangiamento, hanno voluto concentrarsi su sonorità estive, con l’obiettivo di creare atmosfere allegre e leggere. Evidenti le influenze musicali provenienti dal mondo indie-pop e synth-pop. Gli As Clouds sono una band pop-rock di Ancona così composta: Eleonora Campobassi (voce), Rino Castellano (voce e tastiere), Alessio Baldelli (basso), Luca Pio Consilvio (chitarra), Pietro Ricci (batteria). Con circa 50 concerti all’attivo e la partecipazione a vari concorsi e contest musicali, tra cui il Tour Music Fest, Sanremo Music Awards e il Premio in onore di Lucio Battisti, la band conta già un buon numero di esperienze sul palco. Debuttano nel mercato musicale italiano con un album di 7 tracce, “My Soul”, pubblicato nel 2017, di cui sono state stampate e vendute 300 copie fisiche. Questo primo progetto è stato seguito da un singolo, uscito sui digital stores nel 2020, dal titolo “Binario numero 3”. Attualmente la band è nuovamente al lavoro su un secondo album inedito, ma con grandi cambiamenti. La sostituzione della voce maschile con quella di Eleonora ha fatto sì che venissero stravolti tutti i criteri sonori e di scrittura precedentemente adottati. Per il secondo album, si è posta maggiormente l’attenzione sulla scena italiana odierna, con numerosi richiami a sonorità che rimandano alla musica anni ’80, cercando di fondere queste due correnti e personalizzare il proprio sound.