God damn those 8 long minutes: i Bon Jovi pubblicano American Reckoning, brano dedicato a George Floyd ..

Mi sono commosso a scrivere American Reckoning come testimonianaza della storia, credo che il più grande dono di un artista sia la capacità di usare la propria voce per parlare di questioni che ci toccano .. questo ha dichiarato Jon Bon Jovi sui canali social della band!

Mercoledì 22 Aprile alle ore 19:00 su Apple Music e AppleTV il New Jersey Pandemic Relief Fund ha organizzato JERSEY 4 JERSEY, una raccolta fondi lunga una notte per combattere l’impatto sanitario, sociale ed economico del COVID- 19 sulle comunità più vulnerabili del New Jersey: tra i partecipanti Saquon Barkley, Tony Bennett, Jon Bon Jovi, Danny DeVito, Whoopi Goldberg, Halsey, Chelsea Handler, Charlie Puth, Kelly Ripa, Bruce Springsteen, Jon Stewart, SZA.
L’impegno civile di Jon Bon Jovi è conclamato, ma anche la sua carriera lo impegna molto: riflettendo su quei 8 minuti in cui George Floyd non respirava, il brano American Reckoning sarà aggiunto nel nuovo album la cui uscita era prevista inizialmente il 15 Maggio e poi posticipata per la pandemia: si sussurra che dovrebbe essere il 30 Ottobre 2020, ma aspettiamo che venga anche annunciato quando riprende il tour. Se abbiamo fatto bene i calcoli alle 10 tracce previste del nuovo album, se ne aggiungono due: Do What You Can (scritta con l’aiuto dei fans) e American Reckoning.

America’s on fire, There’s protests in the street
Her conscience has been looted, And her soul is under siege
Another mother’s crying, as history repeats, I can’t breathe..
God damn those 8 long minutes, Lying face down in cuffs on the ground
Bystanders pleaded for mercy, As one, cop shoved a kid in the crowd
When did a judge and a jury, Become a badge and a knee ..On these streets?
Stay alive, stay alive, Shine a light, stay alive
Use your voice and you remember me, American reckoning ..