Margherita Vicario e la sua estate con eventi live

Il promoter del suo tour è DNA Concerti. Questi sono gli eventi sino ad ora confermati:
– 5 Agosto 2020 Alfonsine (FE) – Mutazioni Post NUOVA DATA!
– 8 Agosto 2020 Mantova – She says! She rules!
– 29 Agosto 2020 Empoli – Beat Garden – NUOVA DATA!
– 2 settembre 2020 Terni – Letz Anfiteatro – NUOVA DATA!
– 3 Settembre 2020 Rimini – Le Città Visibili
– 6 Settembre 2020 Verona – Heroes
– 10 Settembre 2020 Milano – Cuori Impavidi – NUOVA DATA!
– 12 Settembre 2020 Acquaviva (SI) – Live Rock Festival
– 13 Settembre 2020 Padova – Future Vintage Festival – NUOVA DATA!
– 24 Settembre 2020 Torino – Premio Buscaglione
Racconta la giovane Margherita VicarioPoter tornare sui palchi questa estate è un privilegio e lo sto facendo con tutta l’energia e l’entusiasmo che hanno sempre contraddistinto i miei live: nonostante i mesi particolari che abbiamo vissuto e stiamo tuttora vivendo, mi rendo conto di quanta voglia abbiano le persone di partecipare.Ho la fortuna di potermi esibire non in formazione intima o acustica, ma con una band al completo, con tanto di corista. C’è il nuovo repertorio che si presenta per la prima volta sul palco e il primo album riarrangiato. La prima parte del live è più suonata, ma con incursioni più urban e qualche sequenza in base. La risposta del pubblico è stata entusiasta e non vediamo l’ora di continuare con nuove date ..
A Gennaio avevamo dato due notizie imprtnati per la carriera di Margherita Vicario: la pubblicazione (su Island Records) del singolo Giubbottino ed il fatto che lei con Marracash, Fabri Fibra, The Kolors erano tra gli ospiti del nuovo disco di Elodie.

Il suo più recente singolo è Piña Colada, uscito per Island Records. Ad accompagnare l’artista in questo viaggio alla ricerca dell’autentica felicità, uno dei nomi più interessanti del panorama urban attuale, Izi, con la produzione è di Davide “Dade” Pavanello. Piña Colada è il racconto ironico di questa ricerca, valigia e passaporto in mano, di questa presa di coscienza dei limiti della vita contemporanea, fatta di depressione e paranoia, debiti, tecnologia, giubbottini, carriere da far decollare a tutti i costi. Tagliare il superfluo, accontentarsi, rallentare: il segreto della felicità è la decrescita. Il singolo è accompagnato anche da un videoclip dal sapore neorealista diretto da Francesco Coppola.