Premio Bindi, vince Luca Guidi. Ai Senna la Targa Calabrese

Il cantautore Luca Guidi di Livorno è  il vincitore del Premio Umberto Bindi per la canzone d’autore. L’artista è stato proclamato vincitore al termine della serata di venerdì 4 settembre, che si è tenuta all’anfiteatro Bindi Santa Margherita Ligure (Genova). La giuria è stata presieduta da Vittorio De Scalzi.

Luca Guidi

A Guidi è stata consegnata una targa e una borsa di studio in denaro. Guidi ha fatto parte del gruppo blues Betta Blues Society, pubblicando il disco omonimo e vincendo il Samedam Blues Contest in Svizzera. Successivamente è entrato nell’orchestra di ukulele Sinfonico Honolulu, che insieme a Mauro Ermanno Giovanardi ha pubblicato “Maledetto Colui Che È Solo”, disco vincitore della Targa Tenco 2013 come miglior disco di cover. Da questo incontro è nata la collaborazione con l’ex leader dei La Crus che ha  portato  all’inserimento di due brani scritti da Guidi, “Più notte di così”  e “Nel centro di Milano”, nell’album “Il mio stile”, vincitore della Targa Tenco 2016 come disco dell’anno. Nel 2017 ha pubblicato insieme a Luca Carotenuto “L’epoca d’oro”. Nel gennaio 2020 ha pubblicato il suo primo album solista “Sudoku”.

I Senna

Durante la serata sono state assegnate ai Senna di Ostia (Roma) la targa “Giorgio Calabrese” al miglior autore, premio che conferma il buon momento del gruppo romano che, dopo la pubblicazione dell’album “Sottomarini”, si sono messi in evidenza alla recente edizione di Musicultura, dove sono risultati tra gli 8 vincitori. AI Blindur, invece, è stata assegnata la targa “Beppe Quirici”. I vincitori sono stati premiati dal sindaco Paolo Donadoni, alla presenza del direttore artistico della manifestazione Zibba e dell’organizzatrice Enrica Corsi.