Dal tramonto all’Appia: Around Jazz a Roma dall’11 settembre al 3 ottobre con Fresu, Bosso e Gatto

Dall’11 settembre al 3 ottobre a Roma la rassegna “Dal Tramonto all’Appia. Around Jazz” con Paolo Fresu, Roberto Gatto, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Gabriele Mirabassi, Gegè Munari, Gregory Hutchinson e tanti altri…

Al via venerdì 11 settembre e fino al 3 ottobre 2020 la Rassegna musicale “Dal Tramonto all’Appia. Around Jazz” al Parco Archeologico dell’Appia Antica di Roma. I 10 concerti in programma si svolgeranno nel corso di otto appuntamenti in luoghi di grande fascino: il Mausoleo di Cecilia Metella, con l’imponente Castrum Caetani e l’affascinante chiesa di San Nicola, accessibili da via Appia Antica 161 ed il Casale di Santa Maria Nova nell’area archeologica della Villa dei Quintili, con ingresso da via Appia Antica 251.

Promossa dal Parco Archeologico dell’Appia Antica – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo con il sostegno della Regione Lazio e la direzione artistica di Fabio Giacchetta, “Around Jazz” ospita grandi artisti del panorama jazz nazionale e internazionale, tra cui Paolo Fresu, Ramberto Ciammarughi, Roberto Gatto, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Gabriele Mirabassi, Gegè Munari, Gregory Hutchinson e Ameen Saleem. La prima location per i concerti, nonché meravigliosa scenografia naturale, sarà il Mausoleo di Cecilia Metella – Castrum Caetani, facilmente raggiungibile in via Appia Antica 161.


Ad inaugurare la rassegna venerdì 11 settembre alle ore 19, sarà un raffinato progetto in prima assoluta: “Changes” del batterista e compositore Nicola Angelucci feat. Gabriele Mirabassi, Olivia Trummer e Luca Bulgarelli.

Musicista di grandissima esperienza, sideman di molti tra i più interessanti e celebri leader del jazz tra cui Benny Golson, Wynton Marsalis, Dee Dee Bridgwater e Mike Stern, e membro stabile del quartetto di Fabrizio Bosso, Nicola Angelucci collabora stabilmente con Dado Moroni, Rosario Bonaccorso, Enrico Pieranunzi e Mario Biondi. Ha al suo attivo più di 60 dischi registrati come sideman e 7 come leader e co-leader.

Olivia Trummer

Sul palco di Around Jazz porterà un quartetto di musicisti di fama ed esperienza mondiale. Olivia Trummer è una fuoriclasse, talentosa pianista, singer – songwriter tedesca. Proveniente da una famiglia di musicisti, si è formata come pianista classica e successivamente ha proseguito gli studi volando oltreoceano per diplomarsi in jazz alla Manhattan School di New York. Gabriele Mirabassi è uno dei clarinettisti più apprezzati al mondo. Si muove con uguale disinvoltura sia nella musica classica che nel jazz. Negli ultimi anni svolge una ricerca approfondita sulla musica strumentale popolare brasiliana e sudamericana in generale. Il grande bassista Luca Bulgarelli è un artista molto versatile, mai scontato e sempre aperto a tutte le situazioni che possono crearsi durante l’esecuzione di un brano. Una formazione fortemente voluta da Nicola Angelucci, soprattutto per la liricità ed il senso melodico che caratterizza ognuno dei componenti. “Changes”, a differenza dei precedenti lavori da leader di Angelucci (dove il ritmo e la matrice afro-americana erano predominanti), è caratterizzato maggiormente dall’elemento melodico. La maggior parte dei brani sono composizioni originali di Angelucci e su alcuni di essi Olivia Trummer ha scritto dei testi che lei stessa interpreta in concerto. Modernità nel pieno rispetto della tradizione è la visione della musica per il leader di questo progetto. Un sound molto particolare ed autentico che caratterizza brani originali, standard e momenti di pura improvvisazione.


Sabato 12 settembre due i concerti sullo stesso palco: alle 18.30 “Atomic Bass” di Giuseppe Bassi feat. Javier Girotto 
e alle 20.30 il Domenico Sanna Trio feat. Greg Hutchinson e Ameen Saleem.

Atomic Bass” è un progetto ispirato da un evento terribile – l’esplosione della centrale nucleare di Fukushima in Giappone, nel 2011 – che nell’idea e nell’immaginario di Giuseppe Bassi, contrabbassista di grandissima esperienza e sensibilità sociale, vuole rappresentare la capacità dell’essere umano di adattarsi a tutte le situazioni: la musica di “Atomic Bass” con special guest il noto sassofonista argentino Javier Girotto, narra l’allontanamento della popolazione di Fukushima dalle abitazioni colpite dalle radiazioni, fino al ritorno – soprattutto delle generazioni più anziane – scegliendo di convivere con la radioattività della zona pur di non rinunciare a un ritorno alla “normalità” e alle proprie tradizioni. Un progetto toccante, divenuto un album, che Giuseppe Bassi ha realizzato in Giappone insieme ad una giovane e talentuosa pianista, Sumire Kuribaiashi, che a causa dell’emergenza sanitaria in corso non potrà essere ospite di questa rassegna. Atomic Bass” è divenuto anche un documentario girato in diretta nelle zone colpite, che dimostra come la musica sia un supporto e un traino per ritornare alla vita. La formazione sarà completata dai talentuosi Seby Burgio al pianoforte e Giovanni Scasciamacchia alla batteria.

Alle 20.30 salirà sul palco un trio internazionale che porterà il pubblico direttamente a New York, dove il jazz è linguaggio e dove la musica fa da cornice al pulsare metropolitano di ogni attimo. Si tratta della formazione guidata da Domenico Sanna, pianista dai mille colori, sicuramente tra i più creativi e raffinati musicisti della scena nazionale, che da sempre collabora con prestigiosi artisti d’oltreoceano vantando una discografia di oltre 40 album. Musica europea e afroamericana si fondono in questo progetto grazie alla ritmica di altri due grandi fuoriclasse della scena mondiale: il contrabbassista Ameen Saleem e il batterista Greg Hutchinson, sideman di nomi illustri come Roy Hargrove, Betty Carter, Joshua Redman, Brad Mehldau, Oscar Peterson, Ahmad Jamal.

Il viaggio nelle pulsazioni di un jazz moderno e attuale si percepisce pienamente grazie al grande interplay fra i tre strumentisti e al linguaggio “suonato” nei club e nelle sale concerto della patria del jazz, la Grande Mela.

Altra anteprima assoluta, venerdì 18 settembre, per uno degli eventi più attesi di questa rassegna: l’inedito duo del trombettista Paolo Fresu, uno dei massimi esponenti del jazz nazionale e internazionale, e del raffinato pianista e compositore Ramberto Ciammarughi, che insieme arrivano a toccare livelli compositivi unici come uniche sono le loro due anime musicali.Questo incontro sancisce una nuova collaborazione tra due fra i migliori artisti italiani, riconosciuti a livello internazionale come grandi colonne portanti della nostra musica. Il duo terrà due concerti, il primo alle 18.30 e la replica alle 20.30, sul palco del Mausoleo di Cecilia Metella.

Per il quinto concerto della rassegna, sabato 19 settembre, non poteva mancare sul palco di Cecilia Metella il travolgente Perfect Trio di Roberto Gatto, in cui il grande batterista romano -perfettamente supportato dalla ritmica di Pierpaolo Ranieri al basso elettrico e di Alfonso Santimone al pianoforte e synth – esplora la grande musica pop italiana e internazionale in una chiave completamente diversa e con un approccio libero da dogmi musicali, dimostrando la grandissima capacità improvvisativa raggiunta e la perfezione dell’imprevisto. Da qui, “Perfect trio”.

Attesissimo venerdì 25 settembre l’arrivo del celebre trombettista Fabrizio Bosso. Anche in questo caso doppio concerto al Mausoleo di Cecilia Metella – il primo alle 18.30 e la replica alle 20.30 – per un incontro particolarmente interessante tra il poliedrico e virtuoso strumentista e il jazz dalla spiccata matrice europea del Norma Ensemble, in cui si fondono le diverse identità culturali e le personalità dei quattro componenti: il sassofonista Marcello Allulli, il pianista Enrico Zanisi, il contrabbassista Jacopo Ferrazza e il batterista Valerio Vantaggio.

Sabato 26 settembre si terrà il primo dei tre concerti al Casale di Santa Maria Nova nell’area archeologica della Villa dei Quintili: alle 18.30 spazio alla sperimentazione con il duodella cantante Alice Ricciardi e del pianista Pietro Lussu, compagni nel progetto e nella vita, con le sonorità di ricerca del loro album “Catching a Falling Star” in cui si ritrova tutta la sintonia umana e musicale della coppia di artisti. Alle 20.30 salirà sul palco il Blue Note Quartet feat. Daniele Scannapieco, con il grande e carismatico batterista Gegè Munari insieme al pianista Domenico Sanna, al trombettista Francesco Lento e al contrabbassista Vincenzo Florio. La tradizione dello swing e del bebop sono le linee guida di questo gruppo di star del jazz italiano, perfettamente condotte dal maestro di lungo corso Gegè Munari, memoria storica del jazz italiano che non poteva mancare in questa rassegna.

Venerdì 2 ottobre dalle 19.00, il Casale di Santa Maria Nova – nell’area archeologica della Villa del Quintili – ospiterà una grande jam session con alcuni dei musicisti della rassegna e tanti ospiti: un evento speciale dedicato a Marco Massa, ideatore della rassegna scomparso prematuramente. Sarà una delle serate più emozionanti di “Around Jazz”, all’insegna della grande musica e dei grandi valori, per ricordarlo insieme a tutti gli amici e agli artisti che hanno avuto l’onore di conoscerlo.

Un messaggio di speranza che guarda alle sonorità del futuro nel concerto finale della rassegna, sabato 3 ottobre, sul palco della Villa dei Quintili. Protagonista l’Hammond Trio formato da alcuni tra i più interessanti musicisti del panorama jazz italiano: l’hammondista Leonardo Corradi, il contrabbassista Luca Fattorini e il batterista Marco Valeri. Una band dal grande interplay che si fonda intorno all’intrigante sound dell’organo Hammond, terreno fertile per l’improvvisazione.

La loro è una musica che vuole tracciare una strada, così come la via Appia Antica su cui si svolge la manifestazione è traccia del mondo antico, che ancora oggi ci permette di percorrere un viaggio tra memoria e presente.

‘DAL TRAMONTO ALL’APPIA: AROUND JAZZ’

Venerdi 11 settembre

Mausoleo di Cecilia Metella – ore 19.00

NICOLA ANGELUCCI QUARTET “CHANGES” FEAT. GABRIELE MIRABASSI
PRIMA ASSOLUTA

NICOLA ANGELUCCI (batteria)

GABRIELE MIRABASSI (clarinetto)

OLIVIA TRUMMER (pianoforte e voce)

LUCA BULGARELLI (contrabbasso)

Sabato 12 settembre

Mausoleo di Cecilia Metella – ore 18.30

“ATOMIC BASS” FEAT. JAVIER GIROTTO

SEBY BURGIO (pianoforte)

GIUSEPPE BASSI (contrabbasso)

JAVIER GIROTTO (sax)

GIOVANNI SCASCIAMACCHIA (batteria)

ore 20.30

DOMENICO SANNA – GREG HUTCHINSON -AMEEN SALEEM TRIO

DOMENICO SANNA (pianoforte)

GREG HUTCHINSON (batteria)

AMEEN SALEEM (contrabbasso)

Venerdi 18 settembre

Mausoleo di Cecilia Metella

PAOLO FRESU – RAMBERTO CIAMMARUGHI DUO

primo set: 18.30
replica: ore 20.30

PAOLO FRESU (tromba e flicorno)

RAMBERTO CIAMMARUGHI (pianoforte)

Sabato 19 settembre

Mausoleo di Cecilia Metella – ore 19.00

ROBERTO GATTO PERFECT TRIO

ROBERTO GATTO (batteria)

ALFONSO SANTIMONE (pianoforte e synth)
PIERPAOLO RANIERI (basso elettrico)

Venerdi 25 settembre

Mausoleo di Cecilia Metella

NORMA ENSEMBLE FEAT. FABRIZIO BOSSO
primo set: 18.30
replica: ore 20.30

MARCELLO ALLULLI (sax tenore e soprano)

FABRIZIO BOSSO (tromba)

ENRICO ZANISI (pianoforte)

JACOPO FERRAZZA (contrabbasso)

VALERIO VANTAGGIO (batteria)

Sabato 26 settembre

Casale di Santa Maria Nova – ore 18.30

PIETRO LUSSU E ALICE RICCIARDI “CATCH A FALLING STAR”

PIETRO LUSSU (pianoforte e tastiere)

ALICE RICCIARDI (voce)

ore 20.30
BLUE NOTE QUARTET FEAT. DANIELE SCANNAPIECO

DOMENICO SANNA (pianoforte)

GEGÈ MUNARI (batteria)

DANIELE SCANNAPIECO (sax)

FRANCESCO LENTO (tromba)

Venerdì 2 ottobre

Casale di Santa Maria Nova – ore 19.00
MUSIC FOR MARCO MASSA

JAM SESSION CON TUTTI I MUSICISTI DELLA RASSEGNA E OSPITI

Sabato 3 ottobre

Casale di Santa Maria Nova – ore 19.00
LEONARDO CORRADI – MARCO VALERI HAMMOND TRIO

MARCO VALERI (batteria)

LEONARDO CORRADI (organo Hammond)

LUCA FATTORINI (contrabbasso)

L’ingresso ai concerti è acquistabile esclusivamente in prevendita su TICKET ITALIA  (https://ticketitalia.com/concerti/around-jazz). L’organizzazione metterà comunque a disposizione un dispositivo elettronico sul luogo dell’evento per consentire un eventuale acquisto in autonomia dei biglietti fino a qualche minuto prima dell’inizio concerto. Per favorire i più giovani e gli studenti iscritti a scuole musicali il Parco Archeologico dell’Appia Antica riserva un ingresso ridotto a €6 per gli under 18 e per gli iscritti a Conservatori statali e Istituti Superiori di Studi Musicali.

Biglietto unico €12

Ridotti €6 (under 18 e iscritti a Conservatori statali di musica e Istituti Superiori di Studi Musicali)

Carnet 10 concerti intero €90 – ridotto €50

Carnet 5 concerti intero €50 – ridotto €25

Carnet 2 concerti per le date con due spettacoli intero €20 – ridotto €10.

In caso di maltempo che renda impossibile lo svolgimento dell’evento, il live sarà rinviato alla domenica seguente.

L’ingresso è subordinato alla misurazione della temperatura corporea, che dovrà essere inferiore a 37.5 °C. Per accedere alle location è necessario indossare la mascherina, coprendo naso e bocca e mantenere una adeguata distanza interpersonale.

Come arrivare

Mausoleo di Cecilia Metella – Castrum Caetani in via Appia Antica 161:raggiungibile in auto o con la Metro A (Arco di Travertino) e poi autobus 660 oppure 118 dal centro di Roma.

Casale di Santa Maria Nova nell’area archeologica della Villa dei Quintili in via Appia Antica 251: raggiungibile in auto o con la Metro A (Colli Albani) e poi autobus 664 oppure 118 dal centro di Roma.

Info e contatti

www.parcoarcheologicoappiaantica.it

FB https://www.facebook.com/archeoappia

IG https://www.instagram.com/archeoappia/

TWITTER https://twitter.com/archeoappia