Sexual Healing – Una “cura sessuale” per Marvin Gaye

Inverno del 1981: Marvin Gaye si è ritirato in Belgio e lì scrive “Sexual Healing”, brano il cui titolo sarebbe stato ispirato da David Ritz, giornalista di Rolling Stone

Sexual Healing – Una “cura sessuale” per Marvin Gaye


Inverno del 1981.
Ritiratosi in Belgio, a Ostenda, per curare depressione e dipendenza dalla cocaina (ma anche, qualcuno dice, per evitare il fisco americano) Marvin Gaye riceve la visita di David Ritz, un giornalista di Rolling Stone, che lo sorprende a leggere una porno rivista sadomasochista.
“Tu hai bisogno di una cura sessuale…” gli dice. Allora Marvin Gaye, pensando a questa frase, gli chiede di scrivere un testo su questa idea. Alla musica ci avrebbe pensato lui.
Tra realtà e leggenda, nasce così Sexual Healing, una canzone che rilancia Marvin Gaye al di là della dorata prigione Motown. La CBS, infatti, gli offre un nuovo contratto con il quale s’impegna a saldare tutte le pendenze che il cantante aveva con il fisco.
In realtà, il contributo del giornalista si sarebbe esaurito però solo con il titolo del pezzo. Lo stesso Gaye, con l’aiuto del suo fido collaboratore, il tastierista Odell Brown, ha infatti composto il brano tanto che, anche dopo la sua tragica scomparsa, David Ritz chiederà 15 milioni di dollari come coautore ma, bocciata la sua richiesta dal Tribunale, riceverà un piccolo risarcimento da parte degli eredi.