Neil Diamond pubblica Classic Diamonds

Il 20 novembre esce “Classic Diamonds” il nuovo album di Neil Diamond con la London Symphony Orchestra. L’idea per questo album è nata nel luglio dello scorso anno quando il presidente della Capitol Records, Steve Barnett, ha telefonato al produttore Jay Landers (Barbra Streisand, Frank Sinatra, Johnny Mathis, Neil Diamond…) e con poche chiacchiere, è andato al sodo. “Hai la 50th Anniversary Collection di Neil Diamond?”. Landers non si è fatto trovare impreparato, ha lavorato per anni con Neil e, a riprova della sua conoscenza in materia, ha risposto: “Se richiesto, potrei canticchiare tutti i ritornelli di ogni sua canzone in ordine alfabetico”.

Steve Barnett aveva in mente di organizzare un appuntamento con Neil con una precisa idea in testa: mostrare ancora una volta al mondo il genio musicale del cantante. Questo il concetto di base: Neil Diamond avrebbe cantato una selezione delle sue canzoni più amate, accompagnato dalla London Symphony Orchestra. Ora tutto quello che dovevano fare era convincere Neil. Una volta convinto il cantante è stato creato un team di lavoro per il progetto, con il produttore / arrangiatore Walter Afanasieff e l’arrangiatore / direttore d’orchestra William Ross, con l’obiettivo di non confrontarsi con la perfezione delle registrazioni originali ma di lavorare a nuovi arrangiamenti che prendessero una strada diversa, consentendo all’ascoltatore di percepire le parole e la musica attraverso le curve del tempo… un nuovo approccio musicale per godersi l’eleganza delle composizioni di Neil Diamond. Selezionare i brani per l’album non è stato facile, piuttosto difficile infatti eliminare canzoni da uno scrigno così colmo di ricchezze. Alla fine, si è trattato di scegliere le composizioni che Neil sentiva più adatte a un’interpretazione orchestrale. Ultima scelta quella dello studio di registrazione che potesse fornire la migliore acustica per far emergere la maestosità unica dei nuovi arrangiamenti di Walter e Bill. Gli storici Abbey Road Studios di Londra sono stati la scelta naturale: gli studi che, a partire dal 1931, cioè da quando Sir Edward Elgar vi diresse la London Symphony Orchestra, hanno ospitato i giganti dell’industria musicale.
Le registrazioni si sono svolte lo scorso gennaio; l’orchestra di 70 elementi è arrivata nello Studio One ad Abbey Road per la prima sessione. L’attesa era alta. I musicisti dovevano ancora ascoltare le partiture che Neil, Walter, William e Bernie Becker avevano preparato per loro a Los Angeles settimane prima.

Sono stati momenti emozionanti con Bill Ross in piedi sul podio pronto a dirigere i membri dell’orchestra e la sala di controllo in attesa con i tecnici del suono, gli assistenti e i dirigenti dell’etichetta britannica; subito dopo Walter Afanasieff ha dato il via alle registrazioni che si sono immediatamente rivelate emozionanti e contraddistinte da un clima coinvolgente che è continuato per le restanti session.
Ogni nuovo arrangiamento era un promemoria dei prodigiosi doni dell’autore: il suo acuto occhio di osservazione, la sua propensione a trasformare una frase per catturare l’orecchio dell’ascoltatore e la sua capacità di far sentire il loro significato.

Classic Diamonds With The London Symphony Orchestra – Track Listing
Beautiful Noise
Hello Again
I Am…I Said
I’m A Believer
Song Sung Blue
September Morn
America
Holly Holy
You Don’t Bring Me Flowers
Play Me
Love On The Rocks
Heartlight
I’ve Been This Way Before
Sweet Caroline