Dopo 7 dischi e 5 libri, Vasco Brondi regala due brani registrati in estate

Il suo nome lo associamo subito a Le luci della centrale elettrica. Questo originale progetto artistico vede la luce nel 2007 con un demo autoprodotto dal titolo omonimo: in breve si diffonde nel circuito indie rock (circuito delle autoproduzioni). In questi anni Brondi inizia a frequentare Bologna e la sua scena artistica: è cresciuto nella vicina Ferrara, pur essendo nato a Verona.
Da qualche giorno sul suo sito ufficiale vi sono due brani registrati durante il tour Talismani per tempi incerti e sono scaricabili gratuitamente: questo vi permette di conoscere la nuova veste di un giovane artista, sicuramente tra i più originali. Poi attenzione ai brani, perchè si tratta di due remake: infatti Vasco Brondi propone Magic Shop di Franco Battiato e Cronaca Montana dei P.G.R. ..

Affidiamoci alle sue testuali parole ..
Certo le circostanze non sono favorevoli e quando mai? Alcune canzoni risuonano forte anche anni dopo essere state scritte, è il caso di due canzoni che abbiamo suonato e che abbiamo attaccato quando ci siamo accorti che oltre a essere due canzoni che volevo suonare avevano anche più o meno gli stessi accordi. In ogni concerto non vedevo l’ora arrivasse il momento di cantarle, lasciavano una scia quando finivano, una specie di eco e mi tornavano indietro. Mi dicevano qualcosa di questi giorni, sono quelle canzoni che fanno tenere gli occhi aperti anche nel buio, anche quando ti sembra di non vedere niente. Un piccolo dono per chi c’era e per chi non è riuscito a raggiungerci. Bisognerebbe, bisognerebbe… Bisognerebbe niente, bisogna quello che è, bisogna il presente…