Ciaro rilegge Se è vero ce ci sei di Antonacci

E’ uscito “Se è vero che ci sei”, il nuovo singolo della cantautrice marchigiana Ciaro, all’anagrafe Giulia
Ciaroni. A pochi giorni dall’uscita il brano è stato già entrato nella top 100 della classifica indie, Il brano, prodotto da Daniele Piovani, è una cover di una delle canzoni più conosciute ed amate di Biagio Antonacci, portata al successo nel 1996, ed è accompagnato da un videoclip pubblicato su YouTube, con la regia di Piero Barazzoni. Il Mastering è stato effettuato ai Metropolis Studios di Londra.

Daniele Piovani spiega come è nato il progetto: “Se è vero che ci sei” è una di quelle canzoni che avrei voluto scrivere io, dal mio punto di vista rientra tra i capolavori emozionali della musica italiana. Adoro la scrittura di Biagio, la considero vera nei testi e diretta nelle melodie, ti entra subito e sembra non volerti mai lasciare. Da tempo volevo realizzare una cover di “Se è vero che ci sei” e poi un giorno, ascoltando una versione “live” da lui stesso eseguita al Colosseo di Roma, ho trovato la giusta ispirazione. Serviva poi la voce giusta, e il recente incontro artistico con Giulia ha chiuso il cerchio. Il suo range vocale, “atipico” per una voce femminile, era ciò di cui avevo bisogno, per dare originalità alla cover rispettandone il pathos di partenza. Il significato del testo sembrava sposarsi alla perfezione con la personalità di Giulia,
così le ho proposto il progetto e lei ha mostrato sin da subito grande entusiasmo, sia verso il brano stesso, che nella nuova versione. Abbiamo lavorato molto, se pur a distanza, dato il periodo, ma alla fine siamo riusciti a ottenere ciò che volevamo, in punta di piedi e sempre con il massimo rispetto nei confronti della versione originale”.

Cantautrice marchigiana nata a Urbino (PU) il 17 dicembre 1987, Ciaro inizia il suo percorso musicale nel 2009, quando partecipa e vince il “Festival Gallo D’Oro” (Gallo di Petriano, PU), aggiudicandosi una borsa di studio di sei mesi presso la scuola di canto “Pianeta Musica” di Pesaro (PU) del Maestro Davide Di
Gregorio. Qualche anno dopo, decide di lasciare il suo lavoro di restauratrice, presso la ditta del padre, per dedicarsi completamente alla musica. Nel 2015 ha realizzato il videoclip del brano “Dove sei”, di cui è anche autrice, arrangiato da Emanuele Canu. Da lì, con formazioni acustiche, inizia la sua gavetta fatta di serate live nei locali della sua zona. Nel 2016 Giulia viene notata dal produttore Rossano Eleuteri, ROS group ex bassista di Nek, con il quale lavora al suo singolo “Limiti”. Nello stesso anno, viene inserita con un suo lavoro nel sito della nota casa discografica “Pressing Line”, fondata dal maestro Lucio Dalla, legata all’iniziativa chiamata “Alla finestra”. Successivamente, il produttore Davide Maggioni (Rusty Records) le propone un progetto di inediti. Nel 2017 vince il contest “Disconnected Music Contest”, ideato e organizzato dal gruppo di produzione e promozione musicale “All For Disconnected”, curato tra gli altri dal promoter Luca Ross e dal cantautore Luca Bretta, grazie al quale Giulia intraprende un nuovo progetto con il nome di CIARO. L’8 ottobre 2018 Ciaro pubblica il singolo “Gocce di Sale”. Nel 2019 viene scelta per l’”Incanto Summer Festival”, entrando a far parte della ristrettissima cerchia di talenti selezionati, solo 18 per il grandissimo evento, diretto dal maestro Vittorio De Scalzi, fondatore della storica band dei New Trolls. Sempre nello stesso anno, viene notata dal Maestro Angelo Valsiglio, tra i tanti, ex produttore di Laura Pausini. In occasione dello spettacolo “Giulietta Loves Romeo”, che si è svolto a Verona, il 24 aprile scorso, nella bellissima location del teatro Camploy, il maestro Valsiglio decide di inserirla con un suo brano nella compilation dedicata all’evento. La cantautrice, con il brano “Solo il tuo coraggio”, ha partecipato ad Area Sanremo 2019 rientrando tra i 65 finalisti ammessi alla fase finale per la categoria Nuove Proposte Sanremo Giovani 2020. Nel 2020 inizia una nuova collaborazione con gli autori Andrea Gallo e Daniele
Piovani, per la realizzazione di un nuovo progetto di inediti.