Il rock italico degli Astratto alla ricerca delle anime inquiete

Il loro nuovo brano enfatizza la disputa (tra teologi ed esorcisti) che credono nelle anime vaganti e coloro che negano la loro esistenza. Le anime inquiete che vagano sulla terra sono dunque il focus di questo progetto, di cui è appena uscito il brano Incantesimo, dedicato al film Ladyhawke.. Quell’attimo dove i protagonisti si riescono a vedere per un secondo e non riescono a toccarsi, perché sotto ad un incantesimo che li vede trasformarsi in un lupo, lui, dal tramonto all’alba e in un falco, lei, dall’alba al tramonto… La musica è un rock con accenni all’hard rock…..

Gli Astratto (gruppo rock di Bergamo) iniziano nel 2013 con una formazione tutta al maschile. Dopo un periodo di paua, il batterista Franco Gambioli e il chitarrista Roberto Balestri riprendono il progetto e si aggiungono alla band Marco Gellera al basso e Mariarosa Capra alla voce. Il loro è un rock italiano con sfumature che vanno dal blues al funky, sino all’hard rock. Il risultato delle loro sperimentazioni e l’abbinamento di musicalità e melodie differenti danno vita ai loro brani tutti rigorosamente in lingua italiana; ogni pezzo infatti racconta una storia, uno stato d’animo, un percorso di vita. A Settembre 2019 al posto di Roberto Balestri subentra Bruno Scognamiglio. In questi giorni viene pubblicato Incantesimo, il singolo del nuovo album Anime Vaganti che uscirà nel 2021.