Fiaba – Di gatti di rane di folletti e d’altre storie (Lizard Records)

Emozioni, solo emozioni sorgono spontanee al momento che termina l’ultima canzone del disco intitolata “I Passi del Solaio”. Con “Di gatti di rane di folletti e d’altre storie” uscito per la Lizard Records i Fiaba aumentano (se ce ne fosse bisogno) un tasso di maturità artististico-temperamentale, già ben alto, rispetto alle opere precedenti che avevano fatto intravedere e palesare un talento innato con facondia. Ma qui siamo davvero all’apoteosi. E’ raro imbattersi in un gruppo in così evidente stato di grazia come i Fiaba di “Di gatti di rane di folletti e d’altre storie”. E’ un album perfetto. Prendiamo ad esempio lo stupendo cantato di Giuseppe Brancato. Qui ne combina di tutti i colori. Canto operistico. Canto prog. Canto metal. Canto flamenco/folk nel brano “Il Re Bambino del paese di Quissadove”. Altri sublimi interpreti che hanno registrato l’album: Massimo Catena (chitarre elettriche), Davide Santo (basso) e Bruno “Mastermind” Rubino (chitarre acustiche e batteria). Insomma una prestazione da brividi e da applausi. Ma è tutto il resto che funziona a meraviglia. I suoni escono belli, decisi, forti e in possesso di una loro ben precisa identità. Indicarvi un brano “highlight” sarebbe un errore procedurale grave in quanto è tutto l’album un insieme di perle che raramente si trovano ai giorni d’oggi riuniti in un solo album. Non domandatemi – per favore – a quale gruppo rassomiglino i Fiaba. I Fiaba rassomigliano ai Fiaba. Sono una band in possesso di una identità e caratterizzazione unica e favolosa. Il loro sound è il loro. Punto è basta. La musica è di altissimo valore, ma i testi sono una meraviglia. Piccole opere poetiche piene di pathos e fascino. No…questa volta i Fiaba sono andati oltre alle Colonne d’Ercole per consegnarci un prezioso gioiello che apre i cuori ai sentimenti più delicati e scintillanti. Ripeto emozioni…. Quelle emozioni che ci rendono umani e veri. Per qualcuno la sparerò grossa, ma a mio modesto parere (scrivo, sapete, dal 1983) l’album simbolo di questo 2020. Un capolavoro/pietra miliare. Ci siamo capiti?

Tracks-list:

1) La Gemella tradita
2) La rana e lo Scorpione
3) Il Gatto con gli Stivali
4) Il Re Bambino del paese di Quissadove
5) La principessa Rana
6) La Brace loro
7) Hambarabah Ciicci Cockoo
8) Il Gatto del campo dei Biancospini
9) E’ Male
10) Dentro il Cerchio delle fate
11) I Passi nel Solaio


Pagina ufficiale su Facebook https://www.facebook.com/Fiaba-107791452595142
Sito della Lizard Records http://lizardrecords.it