Addio Erriquez: ti dedico il mondo arzillo ..

La morte del cantante della Bandabardò è una di quelle notizie che non vorresti mai scrivere! Enrico Greppi era nato a Firenze il 1 Settembre del 1960: da bambino si trasferisce a seguito della famiglia dapprima a Bruxelles dove frequenta la scuola europea ed in seguito in Lussemburgo. In casa sua si respira musica: lo stesso Erriquez studia per 4 anni al conservatorio e per 6 il violino, strumento per cui si dimostra portato pur sognando ben altri generi musicali. Tra i gruppi più amati in gioventù ha sempre citato gli Who, Pink Floyd e Jethro Tull.

La sua biografia racconta che (superato l’esame di maturità) Erriquez decide di tornare in Italia, iscrivendosi prima ad Economia e Commercio e poi a Scienze Politiche. Per pagarsi l’Università a Firenze fa il grafico pubblicitario e dà lezioni private di francese. La musica però già lo attrae e lo troviamo infatti con i Vidia; in quel momento lo incontro e lo intervisto per il free magazine Stress, realizzando un bellissimo servizio fotografico con Luigi Gramaccia. Poi inizia la favola della Bandabardò, ma su questa tutti voi siete preparati.
L’ultima volta che ci siamo visti è stato al Capodanno 2020 a Scandicci ed anche in quella occasione gli ho canticchiato … Ahi Marì ti dedico il mondo, arzillo rotondo … è un uomo che pensa per te. E così ti meriti tutto, sono un farabutto ..
Poi stamani la notizia della sua morte a Fiesole, dopo un anno passato a lottare per un cancro.