Guido Rimonda omaggia Chaplin con Smile

Un celebre modo di dire recita che “l’importante è continuare a sorridere”. E oggi è ancora più vero. Anzi, più che continuare, viene da dire che l’essenziale è ricominciare a sorridere. Sì, perché non c’è nulla che aiuti a costruire un futuro migliore quanto cominciare a guardarlo con occhi diversi. Quanto sia importante un sorriso, e come possa illuminare la nostra vita, ce l’ha insegnato quel grande artista che risponde al nome di Charlie Chaplin. È stato proprio lui a regalarci la bellissima composizione che, non a caso, s’intitola “Smile”. Ed è con questo brano che Guido Rimonda, suonando il suo inseparabile Stradivari Le Noir, ci invita a vivere e a pensare con più ottimismo.

Foto Ivano Buat

Per il videoclip del brano, ha chiesto pubblicamente di inviargli una foto con un sorriso e ha selezionato alcune tra le centinaia di immagini che ha ricevuto da tutta Italia. Una splendida melodia, un bel messaggio, e oggi anche un video disponibile su YouTube. Guido Rimonda ha voluto ringraziare le numerose persone che hanno aderito, e si è scusato per non aver potuto inserire tutti i contributi ricevuti. Per il videoclip del brano, ha chiesto pubblicamente di inviargli una foto con un sorriso e ha selezionato alcune tra le centinaia di immagini che ha ricevuto da tutta Italia. Una splendida melodia, un bel messaggio, e oggi anche un video disponibile su YouTube. Guido Rimonda ha voluto ringraziare le numerose persone che hanno aderito, e si è scusato per non aver potuto inserire tutti i contributi ricevuti.

“Smile” è contenuto nell’album “Uno stradivari al cinema” (Decca) realizzato da Guido Raimonda con la Camerata Ducale e che contiene esecuzioni di temi di famose colonne sonore come il tema de “Il postino” (Bacalov) e il “Tema d’amore” del film “Nuovo Cinema Paradiso” (Andrea e Ennio Morricone).