Il Tempo dell’Inverso, album dei Twang per Avio Music Records

Con due brani mixati ai Real World Studios di Peter Gabriel e masterizzati ai mitici Abbey Road Studios. I Twang sono una rock band di Torino nata verso la fine del 2015. C’è un minimo di leggenda nella loro nascita. Sembra infatti che (durante un concerto dei Blues Brothers) Bartolomeo Audisio (chitarra e flauto) propone al suo compagno di liceo Simone Bevacqua (voce e chitarra) e al fratello Moreno (basso e voce) di costituire un gruppo. Entrano nel progetto il chitarrista Federico Mao (che ha suonato numerose volte con i fratelli Bevacqua grazie alla scuola House Of Rock) e il batterista Luca Di Nunno, altro vecchio compagno di Bart e Simone.

L’attitudine del più classico Rock’n’Roll, sound di derivazione Stoner, venature di Psichedelia, diverse contaminazioni dalla Classica e dal Western, e testi in lingua italiana sono gli elementi principali che caratterizzano il primo full length della band torinese Twang. Un album dalle influenze ampie e variegate, realizzato da cima a fondo presso lo studio torinese Imagina Production, fatta eccezione per i due singoli apripista “Attacco” e “Il Tempo dell’Inverso”, mixati ai Real World Studios e masterizzati agli Abbey Road Studios, sempre sotto la supervisione del produttore Alessandro Ciola. Un sound fresco, raffinato, che sa diventare tagliente ed aggressivo all’occorrenza andando a miscelare le molteplici esperienze di studio e professionali che i cinque membri hanno alle spalle, sia in Italia che all’estero.