Fine delle civiltà rurali sovrastate dalla cultura di massa: in digitale i dischi degli A.F.A. Acid Folk Alleanza

Furono la reincarnazione dei En Manque D’Autre.Band nata nel 1984 con all’attivo 4 album ed un singolo, tutti velati di dark wave. Sottolinea il nostro Giancarlo PassarellaRicordo ancora con piacere il disco che dedicarono a Leonarda Ciaciulli (la saponificatrice di Correggio) e quanto Giulio Tedeschi della Toast Records mi parlava delle loro riflessioni pasoliniane. Nella loro comunicazione parlavano di folk acido, esternando così il loro amore per la “busona” Emilia e facendo inorridire i benpensanti della musica alternativa! Ed infatti gli En Manque D’Autre diventarono Acid Folk Alleanza, pubblicando l’album omonimo per la Sugar Music nel 1993, ma fu l’incontro con il Consorzio Produttori Indipendenti a far decollare la loro fama. Venne pubblicato l’album Fumana Mandala, a cui segui un lungo sodalizio con questa etichetta che durò per tre album.

Un loro disco al mese per quattro mesi: gli AFA saranno finalmente in streaming e in download, pubblicando così la loro discografia uscita per I Dischi del Mulo; li troverete negli store digitali distribuiti da Artist First. Tutto questo da un’ idea di Marco Mori (manager di Radio Rossa Management) e di Fabrizio Tavernelli, voce storica della band emiliana. Dal 2 Aprile è disponibile Fumana Mandala, dal 7 Maggio si prosegue con Nomade Psichico; il 4 Giugno sarà la volta di Manipolazioni per chiudere con Armonico il 2 Luglio.