Not Good (pseudonimo di Jari Melia) pubblica Erba Nei Jeans feat. Emis Killa, Mostro, Fabri Fibra e Rizzo

Rapper classe 1997. Nel 2012 frequenta il Muretto, luogo simbolico della scena rap milanese. Inizia a pubblicare i suoi primi mixtapes in maniera indipendente su YouTube per qualche anno. L’incontro con Emis Killa e Zanna consolida il suo percorso e con la “benedizione” dei suoi mentori nel 2020 pubblica “Qualche G”, il suo primo singolo ufficiale prodotto da Phra Crookers e Nic Sarno.
Il suo nuovo disco (edito da Epic Records / Sony Music) contiene:
1. “Non mi interessa” feat. Fabri Fibra (prod. The Caesars);
2. “Tutti i tuoi nessuno” (prod. 2nd Roof);
3. “Mai più” feat. Emis Killa e Rizzo (prod. Nebbia);
4. “Erba nei jeans” (prod. The Sweet Serenade);
5. “Supercar” (prod. 2nd Roof);
6. “Parole tristi” (prod. Crookers e No Label);
7. “Killer” feat. Mostro (prod. 2nd Roof).


Erba nei jeans costituisce il biglietto da visita ufficiale di Not Good, che fa il suo ingresso nel mercato discografico con un progetto che rispecchia perfettamente il percorso artistico che l’artista ha scelto di intraprendere sin dall’inizio: coerente, consapevole, frutto di perseveranza, impegno e dedizione. L’artista si muove con disinvoltura tra produzioni più latineggianti e beat più cupi, alternando brani più melodici e introspettivi a pezzi più energici e dirompenti, rendendo l’ep estremamente eterogeneo per contenuti e sonorità. La sua è una visione del mondo cruda, talvolta spietata, quasi disillusa, una lucida interpretazione della realtà vista con gli occhi di un ventenne che solo con la musica riesce a dar voce al caos di emozioni che lo travolgono: amore, rabbia, voglia di rivalsa, rimorso e rancore. Racconta l’artista … Questo disco è contemporaneamente la fine e l’inizio di un percorso.La fine perché racchiude i brani più importanti per me scritti in questo ultimo anno, l’inizio perché comincia a tracciare una direzione di intenzioni del mio percorso. L’ep spazia a 360° toccando diverse sonorità ma tenendo come denominatore comune una cosa sola: l’importanza delle parole. È il mio primo progetto ufficiale e al suo interno si parla di tutto, come in una grande discussione dove si intavolano svariati concetti senza mai rinunciare alle liriche o alla voglia di sperimentare ..