Si può fare alla Cavea dell’Auditorium di Roma dall’8 giugno al 28 settembre 2021

Dall’8 giugno al 28 settembre alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma “Si può fare“, al via la stagione estiva dei concerti con Latte e i Suoi Derivati, Almamegretta, NCCP, Myss Keta, Cammariere, Bennato, Fabi, Angelini & Benvegnù, James Senese, FASK, Ghemon, Moro, Paoli, Tozzi, Piovani, Pelù, Fresu con “Heroes” omaggio a David Bowie, Mannoia, Colapesce & Dimartino, Gazzè, Calibro 35, T.A.R.M., Bianconi, Pink Floyd Legend, Lo Stato Sociale, Noa, Willie Peyote, Bollani, Il Muro del Canto, Coma Cose, Snarky Puppy, Barbarossa, La Rappresentante di Lista, The Zen Circus, Motta, PAF Trio, Ariete, Emma.

E’ stato presentato stamattina un cartellone straordinariamente ricco di appuntamenti in arrivo sul palco della Cavea dell’Auditorium Parco della Musica. Presente anche Lillo Petrolo che con il suo gruppo Latte e i suoi Derivati aprirà la stagione estiva l’8 giugno. La Fondazione Musica per Roma mette in campo un programma variegato e versatile per l’intera estate, da giugno a settembre, composto da 66 eventi tra concerti, spettacoli, Festival. La rassegna, tra le prime a ripartire dopo lo stop dovuto alla pandemia, ospiterà tutte le sere artisti tra i più importanti della scena musicale italiana, in grado di offrire generi musicali ed esperienze indimenticabili per pubblici diversi.

Lillo Petrolo

La Fondazione Musica per Roma riparte con una doppia stagione estiva di concerti e spettacoli al Parco della Musica e alla Casa del Jazz all’insegna del Si può fare. La cavea dell’Auditorium Parco della Musica ospiterà da giugno a settembre una ricca programmazione di musica italiana rock, pop, jazz, indie e d’autore. Tra i protagonisti già annunciati degli oltre sessanta concerti: Edoardo Bennato, Niccolò Fabi, Max Gazzè, ColapesceDimartino, Gino PaoliLa rappresentante di lista, Paolo Fresu, Stefano Bollani
Non mancheranno alcuni artisti stranieri come Robben Ford & Bill Evans il 5 luglio, Noa il 23 luglio e Snarky Puppy il 3 settembre.

Si può fare! è esattamente quello che la scena musicale italiana e tutto il mondo della cultura, in così grave sofferenza durante questi mesi, vuole dimostrare – commenta l’Ad della Fondazione Musica per Roma, Daniele Pittéri – Ripartiamo con la speranza che solo la musica, l’arte tutta, sa regalare nella splendida cornice della cavea dove tutti i concerti avverranno nel pieno rispetto delle norme vigenti. Il calendario è pensato per attrarre tutti e andremo avanti fino a fine settembre. Ci sarà la musica, ma anche la letteratura, le grandi collaborazioni per esempio con Romaeuropa Festival”.

È molto importante essere qui oggi a inaugurare questa nuova stagione di concerti nella Cavea dell’Auditorium e non solo per i grandi artisti che il pubblico potrà ammirare su questo palco. Una nuova normalità è vicina e possibile grazie al lavoro svolto dalla Fondazione Musica per Roma per rendere questo luogo sicuro e accessibile ma anche grazie al successo della campagna vaccinale in corso. Continuiamo, inoltre, a lavorare con impegno per sostenere lo spettacolo dal vivo. Un lavoro che, a prescindere dalle nuove necessità dettate dalla crisi pandemica, portiamo avanti perché siamo convinti che dalla cultura, dalla musica, il teatro, la danza possano nascere nuove grandi occasioni per il territorio e per le comunità”, dichiara il Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Lazio Albino Ruberti.

IL CARTELLONE

Si comincia l’8 giugno con Lillo e Greg, irresistibili frontmen dei Latte e i suoi Derivati e lo spettacolo “Emozioni” con Mogol e Giammarco Carroccia (10/6).

Latte e i Suoi Derivati

I concerti dell’estate proseguono poi fino a settembre con grandi nomi della musica italiana, molti dei quali hanno scelto la cavea per far ripartire i loro tour dopo il lungo periodo di assenza dalle scene.

Niccolò Fabi

Tra i grandi protagonisti della musica d’autore Sergio Cammariere (22/06), Edoardo Bennato (23/06), Niccolò Fabi (24 e 25/06), Roberto Angelini e Paolo Benvegnù (28/06), Gigi D’Alessio (9/07), Umberto Tozzi (13/07), Fiorella Mannoia (24 e 25/07), Gino Paoli e Orchestra (12/07), ColapesceDimartino (26 e 27/07), Max Gazzé (30 e 31/07), Luca Barbarossa (4/09), Motta (10/09).

Tra le voci pop rock più amate di oggi Emma (18 e19/6), Fabrizio Moro (2 e 3/07), Piero Pelù (19/07), Nek (23/07), Lo Stato Sociale (8/08), The Zen Circus (8/09).

Molti rappresentanti dell’indie e alternative pop rock come Myss Keta (21/06), Tre Allegri Ragazzi Morti (3/08), Francesco Bianconi (4/08), La Rappresentante di Lista (7/09).

Tre Allegri Ragazzi Morti

 Tra gli artisti più amati e seguiti dai giovani Ghemon(8/07),  Venerus (10/07), Dardust (11 luglio), Mecna (26/06) Willie Peyote (24/08), Coma_Cose (27/08) e Ariete (27/09).

Coma Cose

Le contaminazioni della musica popolare e world non mancheranno nei concerti di NCCPNuova Compagnia di Canto Popolare (15/06), L’Orchestraccia (27/06), James Senese Napoli Centrale (29/06), Noa (23/08), Il Muro del Canto (26/8).

James Senese

Non mancherà il grande jazz e le sue contaminazioni con Paolo Fresu in “Heroes” omaggio a David Bowie con Petra Magoni, Filippo Vignato, Francesco Diodati, Francesco Ponticelli e Christian Meyer(20/07), Calibro 35 (2/08), Robben Ford and Bill Evans (5/07), Stefano Bollani Trio (25/8), Snarky Puppy (3/09).

Paolo Fresu “Heroes”

Molti gli spettacoli tributo e originali tra musica e narrazione: The Beatbox e Carlo Massarini (17/06), Nicola Piovani (18/07), Christian De Sica (1/08), Pink Floyd Legend (7/08).

The Beatbox

Due le reunion molto attese prodotte in esclusiva per la rassegna estiva “Si può fare!”: quella degli Almamegretta (14/06) e quella del PAF Trio con Paolo Fresu, Antonello Salis e Furio Di Castri (11/09).

Almamegretta

 Per informazioni e programma completo: www.auditorium.com