Quello Che Si Perde, progetto pop firmato da Cartapesta

Una nuova vita per lettere stropicciate, fogli gettati via, ritagli di storia. Da Venerdì 4 Giugno si può ascoltare Quello che si perde, il nuovo brano di Cartapesta, un progetto pop nato qualche mese fa dalla collaborazione tra il cantante Roberto Colzani (comasco classe ’96) e due ragazzi monzesi del ’98 ossia il musicista Riccardo Diecidue e Carlo Banchelli, autore. I tre in precedenza avevano pubblicato il singolo Rimani. Il loro è un progetto chiaro… Musica che regala una forma inedita a parole ed esperienze passate, perché è proprio da grandi che meritiamo la possibilità di continuare a sognare ..

Spiegano i tre ragazzi lombardi .. Nella vita capita di sentirsi smarriti, persi tra la necessità di trovare una strada sicura e il desiderio di inseguire i nostri sogni. Da bambini ci crediamo più legittimati a fantasticare. Crescendo, la paura del giudizio altrui e le insicurezze ci allontanano dai nostri desideri. Ma forse è proprio da grandi che meritiamo di darci la possibilità di sognare, quando siamo pronti ad affrontare il mondo con la giusta maturità e la consapevolezza degli adulti ..
Perché il nome Cartapesta? La cartapesta nasce dalla fusione di cartacce e carte di giornale. Fogli apparentemente da buttare via, ma che in realtà contengono parole, esperienze, vita della gente. Allo stesso modo il progetto Cartapesta parte dai fatti di vita quotidiana, dalle esperienze del vissuto e trova il modo di rimescolarle, per dare forma alla musica.