VIII Premio Eleonora Lavore: vincono Pia Ilaria Gencarelli e Pamela Lo Muto

E’ stato assegnato ad ex aequo il primo posto dell’ottava edizione del Premio Eleonora Lavore. Ad aggiudicarselo sono state Pia Ilaria Gencarelli con l’inedito “Parole al vento” e Pamela Lo Muto con la cover “Ti sento” dei Matia Bazar.

Lovers, Pia Ilaria Gencarelli e Pamela Lo Muto (foto di Giacomo Prestigiacomo)

Dopo sette edizioni che si sono tenute nella città di Gela, il Premio Eleonora Lavore è arrivato sabato 10 luglio a Roma per la finale al Teatro Ghione. Sono stati 25 i cantanti finalisti, arrivanti da tutta Italia e dalla Svizzera. La serata è stata presentata da Angelo Martini e Pamela Olivieri. Il Premio Canzone Inedita è stato assegnato a Pia Ilaria Gencarelli per il brano “Parole al vento”, mentre il Premio radio tv è stato assegnato al duo Lovers per la canzone inedita “Invincible” composto da Alexander Bosco e Giulia Faglioli. Assegnati alcuni premi speciali alla Presidente del XIII di Roma Capitale, Giuseppina Castagnetta, che a sua volta ha premiato la cantante Cinzia Corrado (vincitrice della sezione nuove proposte al Festival di Sanremo del 1985); ad Antonio Fugazzotto, fondatore del “Circolo Delle Vittorie”, il premio per la regia televisiva; al vocal coach Alex Parravano; al produttore dell’anno Gianni Testa per la canzone di Federico Fashion Style “Io sono pazzesco”, che vede la partecipazione di Aurora Celli nota tiktoker da 2,1 milioni di follower, ad Antonio Ranalli per il giornalismo musicale e a Giulia Giampietro di Altafonte Italia per la discografia. Tanti i giurati anche Mauro Buttinelli, già direttore promozione in CBS, EMI e responsabile musica a Rai Trade, Giancarlo Gneme (Music in tour), la conduttrice Ekaterina Tzvetinova, il produttore Gino Foglia e il presidente della commissione bilancio del XIII Municipio, Alessio Marsili. Tra gli ospiti Samuele Di Natale, che ha eseguito “Non arrenderti mai”, inno all’autismo, scritta da Giuseppe Lavore e Emanuele Bunetto, con un video  di saluti a sorpresa  del Senatore Davide Faraone.