Hale pubblica l’album Un Mondo Violento parte I

Il suo nome d’arte è l’acronimo di Ho Ancora Libera Essenza. Il 26enne salernitano Pasquale Battista gioca molto su questo, anche quando invita i fans a visitale il suo Sito UfficiHale. Dice il nostro diretur Giancarlo Passarella .. Questo apparente senso scanzonato e naive, ce lo rendono ancora più simpatico! Ma già con il precedente Il Giardino degli Inconcludenti ci eravamo chiesti fin dove poteva spingere la sua voglia di comunicare ..
Hale nasce a Salerno il 20 Giugno 1995: la sua formazione musicale ha inizio all’età di 11 anni con lo studio del pianoforte e, poco dopo, si avvicina anche al canto con il Mº Marco Parisi. A 17 anni inizia a scrivere i suoi primi brani e tra il 2017 e il 2019 si impegna nella scrittura e composizione nella costante ricerca della sua identità artistica. A Marzo 2020 viene distribuito da Universal Music Italia l’album Il giardino degli inconcludenti, pubblicato per la prima volta nel 2018. Ha collaborato lo scorso anno con il Mº Celso Valli e con il Mº Marco Zangirolami.
Questa è la tracklist del suo disco: Ho fatto a pezzi il mio nome, La vita che vivi, Gossip girl, Perdere tutto, Sociopatico, Il segreto, È tutto qui, Il cane con gli occhi di vetro, Amerò il silenzio.

Un mondo violento parte I contiene il singolo “Perdere Tutto” (il cui video ha vinto due premi al Festival Internazionale Film Corto “Tulipani di Seta Nera” e di un premio speciale alla XVIII edizione del “Roma Videoclip”) e i brani inediti “Il Segreto” e “Gossip Girl”. Questo lavoro viene definito un disco intimo e intenso, composto principalmente da ballad suonate al piano dallo stesso Hale, che racconta come dal dolore si può rinascere, affrontando anche il tema dell’amore sotto le sue molteplici sfaccettature.
Così conclude Giancarlo Passarella .. Volevo fare i complimenti a Gianluca Saragò: sue le foto di Hale e la copertina del disco. Ha lavorato in modo da rendere l’artista quasi un novello chanteur de charme e finaco un crooner del terzo millennio…