La matura Billie Eilish artista dell’anno anche in Italia

A 18 anni si entra nella maggiore età e sei automaticamente maturo e rispondi anche penalmente del tuo comportamento: la Eilish anche artisticamente è da ritenersi matura, sia analizzando l’aspetto artistico e lirico dei suoi brani e sia perché oggi compire anagraficamente 18 anni… Billboard l’ha appena eletta Donna dell’anno e questo ambito riconoscimento si aggiunge a quelli appena assegnati durante la prima edizione degli Apple Music Awards: nelle sue mani sono stati consegnati il premio Artist of the year, ma anche quello per Album of the year e Songwriter of the year, da condividersi in famiglia, data la collaborazione con il fratello Finneas. In Italia, l’album When we all fall asleep, where do we go? è l’unico disco internazionale che nel 2019 è stato certificato Platino e Bad Guy (primo singolo estratto dall’album) è già certificato Triplo Platino. L’album che ha raggiunto la prima posizione della classifica americana ed è il disco di debutto più venduto in America negli ultimi 10 anni (sia tra uomini, donne che gruppi) con oltre 313 mila copie nella sola prima settimana di pubblicazione. Ad oggi ha totalizzato oltre 24 miliardi di stream nel mondo. Billie Eilish poi è la prima artista nata in questo millennio ad aver raggiunto sia la posizione n. 1 dei dischi che dei singoli. È la terza artista femminile negli ultimi 31 anni con più canzoni in vetta alla Billboard Alternative Songs airplay chart (insieme a Alanis Morrissette e Sinead O’Connor). Curioso poi il fatto che ora è disponibile online il video di Xanny, singolo tratto dal suo album di debutto, in cui per la prima volta si è cimentata dietro la macchina da presa.