Greta Panettieri dal 29 Dicembre al 1 Gennaio protagonista di 8 concerti nell’edizione Winter del festival Umbria Jazz

Al Palazzo dei Sette di Orvieto insieme a lei sul palco Andrea Sammartino (pianista, compositore e suo producer), il bassista Daniele Mencarelli, il batterista Alessandro Paternesi ed il sassofonista Max Ionata Page. Analizzando il comunicato (che lancia questi 8 concerti, come in una sorta di dolce maratona musicale), notiamo che ci troviamo di fronte ad un personaggio originale e che emerge in questo panorama asfittico che marchia a fuoco i primi 4 lustri del terzo millennio … Cantante, compositrice e strumentista. Ma soprattutto un’artista singolare, dalla personalità unica, tanto armoniosa quanto “sgretolata” – così come recita il titolo del suo penultimo album Shattered. Reduce dal grandissimo successo del terzo tour in Russia in poco meno di un anno, dove ha collezionato una lunga serie di sold out, Greta Panettieri si è affermata prima negli Stati Uniti dove ha firmato un contratto con la Decca / Universal e ha collaborato con grandi della musica mondiale come Larry Williams, Diane Warren, Curtis King, Terri Lynn Carrington, Mitch Forman, Robert Irvin III, Curtis King, Toninho Horta ed è stata invitata ad aprire le date del tour europeo di Joe Jackson..