Gli avellinesi E.N.G.age ed il loro rock per Pelle, disco con la Rossodisera

.. Per ognuna di queste canzoni, c’è sicuramente un segno ben marcato ed indelebile sulla “pelle”. Segni, però, che mostro senza vergogna ma al contempo senza andarne fiero, solo perché possano essere una casa per chi già li ha o un monito per chi sta per commettere i miei stessi errori..

Sei brani (Camel Blu, Decadenza, Pioggia, How, Elle e Dottoressa Parliamone) composti da Gennaro Caggiano per questo ep affidato alla Rossodisera Edizioni Musicali per farlo conoscere il più possibile: la copertina è curata da Marco Flammia.

Sabato è uscito Pelle, il loro album: gli E.N.G.age riescono ad emozionare con un sound internazionale. Il progetto si basa su un suono puro ed i testi che raccontano storie di vita vissuta. Dal 2011 infatti E.N.G.age significa impegno sociale, mentre l’acronimo E.N.G.age auspica l’arrivo di un’era in cui si possa celebrare la Gloria della Natura e della sua Energia.
Gli E.N.G.age sono:
– Gennaro Caggiano, 19 anni, voce, chitarra, musica e testi
– Simone Oddo, 24 anni, chitarra
– Andrea Santosuosso, 22 anni, bassista
– Marika Mirra, 16 anni, voce corista
– Simone Mozzato, 29 anni, batterista
La giovane band è riuscita a classificarsi prima nella sezione Young del Contest Anime di Carta che annualmente si svolge a Roma, suonando in diversi locali importanti. In questa scena musicale romana, hanno conosciuto Massimo Di Cataldo che colpito dall’energia esecutiva della band e dalla profondità dei testi, decise di portare la band in studio di registrazione e di collaborare all’uscita del loro primo singolo This Cold Cold Blue. In seguito la band ha poi deciso di mettersi alla prova sul repertorio italiano, tentativo da cui nasce la canzone Camel Blu, contenuta nell’album “Pelle”. Il loro traguardo più recente risale alla conquista della finale del prestigioso contest 1M Next, ad un passo dal poter suonare sullo storico palco di piazza San Giovanni in occasione del “concertone” del Primo Maggio.