Rio presenta il suo primo album State of Mind

Un album fuori dalle mode per Maurizio De Franchis, in arte Rio che, dopo tantissime collaborazioni ed esperienze musicali condivise anche con nomi del pop quali Tony Esposito e Gianni Bella, pubblica finalmente questo album che rispecchia il suo stile, la passione per i suoni soul e blues rivestita, in questo progetto, di piani elettrici, fiati e intermezzi di buon livello.

Il disco è gradevole e fra i brani di spicco, oltre alla title track e al pezzo bonus If you let me say, è degna di nota anche l’esotica Wasted Bossa e Like an angel.

La storia musicale di Rio inizia nel 1986 nel  gruppo partenopeo Bandanà come cantante.

Nel 1987 Rio accompagna Tony Esposito sul palco del Festival di Sanremo come voce solista nel brano Sinuè.

Dal 1991, invece, diventa autore e cantante del gruppo Sold Out con cui realizza l’album Souled out per la Sony, pubblicato in tutto il mondo. Shine on, risulterà il brano del disco che scalerà le classifiche di tutta Europa, Italia inclusa

Coi Sold Out, sempre nel 1991, presentano la versione in inglese del brano “ Listen to me” di Riccardo Fogli Io ti prego di ascoltare. per l’abbinamento con l’artista italiano in gara al Festival di Sanremo. Continuerà in seguito la sua voglia di sperimentazione con tanti artisti di caratura internazionale fino ad approdare alla pubblicazione di questo suo primo progetto solista.