Psychopathic Romantics – Bread and circuses (Limited vinyl edition 2019) pastoso rock extra special

Quello giuntomi da Augusto De Cesare è un pacco dalla forma chiara: sicuramente contiene un 33 giri e deve aver incuriosito i giovani impiegati postali di Portici (Napoli), non abituati a confezioni così giganti e per di più spedito con l’uso di francobolli.. anche loro fonte di collezionismo!

Ma ho fatto bene ad insistere con la band, perché quello che gira sul mio Technics 1210 (con puntina Shure M75) è un disco che picchia sui bassi, esaltando anche le tonalità alte: gli strumenti escono separati ed è l’ulteriore dimostrazione di quanto la registrazione su vinile possa offrire. Quando ho scritto della decisione dei Psychopathic Romantics di pubblicare Bread and circuses anche in vinile, potevo solo sperare che vi fosse una miglioria, rispetto a quello che avevo ascoltato su YouTube. Il risultato finale è lusinghiero e quindi è logico iniziare questa recensione con il dire che è stato registrato (tra il Novembre 2012 ed il Febbraio 2014) a Squille (siamo in provincia di Caserta), mixato e masterizzato da Enzo Rizzo al Soulfingers Mastering Studio, sito in Via Ripuaria a Giugliano (Napoli)

Il disco si presenta così:
Side A: 1) It’s All For You. 2) Bread and Circuses. 3) Open Up Wide. 4) I’ll See You There. 5) Einstein Said.
Side B: 6) The Gathering. 7) Up And Down (feat Rob.Shamantide). 8) Extra Special Needs Guy. 9) H.ash (feat Amaury Cambuzat). 10) Thank You.

Sono brani che ovviamente sono presenti nella versione digitale, ma che in quella in vinile trovano una collocazione logica: quando infatti giri il disco per ascoltare la side b; hai il tempo per riflettere su quello che hai ascoltato ed il giudizio è positivo, pregustando altri 5 brani che abbiamo lo stesso pathos rock. In questo gioco un ruolo fondamentale sia la scelta di produrre Bread and circuses anche in vinile, ma anche la strategia di promuoverlo con una serie di video live in cui alcuni brani sembrano inediti, perché proposti in modo differente. Il primo brano così portato a nuova luce è Extra Special Needs Guy, suonato in acoustic slow-version presso Radio Zar Zak di Casapulla (Caserta).

La band italo-americana dei Psychopathic Romantics (Mario ‘Dust’ La Porta. Vincenzo Tancredi, Augusto De Cesare, Filippo Jr. Santoiemma) ha compreso che la buona musica rimane tale, anche se l’hai registrata 8 anni fa, messa su un cd dopo qualche anno, fatta diventare magica su supporto in vinile e poi ne hai fatto una versione acustica per renderla evergreen davanti ad una telecamera! Noi amanti del buon rock li ringraziamo, perché è stata soddisfatta anche la patologica componente collezionistica, ma… un errore è stato fatto! Il 33 giri che ho ascoltato è una limited vinyl edition, ma non numbered: visto che è scritto che sono solo 300 copie stampato, cosa vi costava lasciare un centimetro bianco ed aggiungere a penna che numero mi avevate spedito? Leggere una cifra tipo 166/300 o 006/300 avrebbe inorgoglito l’animo del già soddisfatto recensore.