Mireille Safa e Chloé Maxwell – Nuovo Cantacronache 6 (Il Cenacolo di Ares 2020) scoprendo il poeta palestinese Mahmud Darwish

Mireille Safa per Beppe Chierici è una vera musa. I ragazzi sardi de Il Cenacolo di Ares sono pecore bianche in una nera discografia italiana.
Questo sesto episodio della serie Nuovo Cantacronache è stato ispirato a Beppe Chierici dai brevi (e folgoranti) poemi sull’esilio e le sofferenze del popolo palestinese usciti dalla penna di Mahmud Darwish. Come mi ha detto lo stesso Beppe Chierici… i suoi poemi mi hanno dato l’idea di trattare una delle tragedie sotto gli occhi di tutti e che (in un imminente futuro) rappresenterà una delle più spaventose odissee dell’umanità intera.. Questo esilio va raccontato e non è una folla impresa farlo, anche perché Mireille Safa e Chloé Maxwell interpretano quelle canzoni con un garbo tutto femminile, mantenendo un rispetto ancestrale per la scrittura di Beppe Chierici e quindi (per translata attività) anche per Mahmud Darwish.
La poesia va al passo con l’impegno anarchico dei protagonisti, perché è bene definire così chi non si allinea alle mode e chi ha il coraggio di ribadire che i popoli vanno rispettati ed i loro poeti sarebbero da santificare da vivi. Purtroppo nell’era in cui esiste solo una fonte di potere internazionale (e si chiama Dio Denaro), pubblicare un disco così e non farselo etichettare come etnico, è una operazione anacronistica: è pura poesia, sottolineata (con il pennarello dalla punta grossa) con 4 parole che iniziano con la E .. Esilio, Esodo, Eccidio, Erranza…
Le lacrime spuntano agli occhi quando Chloé Maxwell canta in Il soldato che sognava, mentre diventiamo fanciulli nel seguire la semplicità del canto di Mireille Safa in La corda della mia mandola; due brani che sarebbe bello farli diventare dei cortometraggi, più che dei videoclip…
Registrato a Cagliari tra Dicembre 2019 e Giugno 2020 da Francesco e Luca Veroni al Sound Station Studios, il Nuovo Cantacronache no.6 (con progetto grafico di Dario Faggella) presenta tutti i testi firmati da Beppe Chierici e le musiche sono di Giuseppe Mereu. All’interno del package del cd, c’è un lungo scritto firmato da Andrea Caponeri di Radio Orvieto Web e le sue riflessioni partono con un incipit chiaro..Questo disco richiede un esercizio di immaginazione … Ed allora dichiariamo (come si faceva in anni lontani) che siamo per l’immaginazione al potere..

Tracklist di Mireille Safa e Chloé Maxwell – Nuovo Cantacronache 6:
– Andalusia 4,07 *
– Chi sono io senza esilio 3,18 *
– I nostro nomi 6,44 §
– I lampioni delle strade sono in lutto 3,14 *
– Il soldato che sognava 5,09 §
– Beirut 6,40 *
– Un sedile sul treno 4,16 *
– La scuola 4,51 *
– Il mare ci dichiarerà la guerra 5,10 *
– Mia Madre 4,24 §
– Mio padre 5,16 *
– Gerusalemme 5,51 *
– La corda della mia mandola 3,59 *
– Poema per un amore antico 3,23 §
– Passi nella notte 5,24 *

* = canta Mireille Safa
§ = canta Chloé Maxwell