Willin’ – Lowell George: dai Mothers of Invention di Frank Zappa alla nascita dei suoi Little Feat

“Willin'” è il brano scritto da Lowell George che colpisce Frank Zappa, a tal punto da suggerire al chitarrista e cantante dei suoi Mothers Of Invention di fondare un gruppo tutto suo: nascono i Little Feat

Estate del 1965. Lowell George è il figlio di un allevatore di cincillà, suona la chitarra e scrive canzoni. La sua band, The Factory, ha attirato l’attenzione di Frank Zappa che ha deciso di produrre due brani che però non vengono pubblicati. Ma, colpito dal talento e dalla creatività di Lowell, Zappa lo invita a entrare nei suoi Mothers of Invention. Per pochi mesi, dall’autunno del 1968 al maggio ’69, Lowell George è di fatto nel cerchio magico di Frank Zappa, chitarrista e cantante delle Mothers. In quei giorni, Lowell fa ascoltare a Frank una sua nuova composizione. Si intitola Willin’ e prende spunto da una battuta del film La morte cavalca a Rio Bravo del regista Sam Peckinpah: a un certo punto, infatti, il protagonista (Turk) parla di un viaggio da Tucson, Arizona a Tucumcari, New Mexico. La canzone racconta la storia di un camionista che arrotonda lo stipendio contrabbandando sigarette e altra merce oltre il confine messicano. Ha una melodia dolce e originalissima che colpisce Zappa. “Lowell”, gli dice Frank, “dovresti mettere in piedi una tua band e incidere subito questo pezzo”.
Detto, fatto. Lowell George lascia i Mothers of Invention e, con l’aiuto dell’amico tastierista Bill Payne, forma i Little Feat. Nell’album di debutto del gruppo californiano, viene inserita proprio Willin’ ma, a seguito di un incidente che impedisce a Lowell George di suonare, viene chiamato Ry Cooder a rimpiazzarlo alla slide. Il brano viene però nuovamente registrato (con un tempo più veloce e con Lowell George alla chitarra) per entrare nella tracklist del secondo album dei Little Feat, Sailing Shoes, che ne decreterà il successo.