Con il mito del Sabato sera di Raiuno, nuovo singolo di Giuseppe Sinisi

Cantautore e redattore televisivo. Vincitore del Premio Musicarte 2006. Ha seguito varie produzioni televisive (tra cui La Corrida, Italia’s got talent e Portobello), pubblicando anche dei brani musicali. Ha dichiarato il nostro diretur Giancarlo PassarellaInteressante il suo modus vivendi! Ricordo di aver letto una sua intervista dove definiva la sua vita una congiunzione astrale, perché era riuscito a mettere assieme più passioni ed attività. Compresi anche gli auguri ricevuti da Pippo Baudo..
Disponibile su YouTube anche il videoclip del nuovo brano Quello che verrà dopo di te, girato e curato dal regista Raffaele Rago, ideatore del documentario “Segretarie. Una vita per il cinema” e ambientato nel loft della pittrice romana Valentina De Martini.

Già pubblicato il nuovo singolo di Giuseppe Sinisi. Si intitola Quello che verrà dopo di te ed è una ballata raffinata e malinconica guidata dal pianoforte e dagli archi in cui la fragilità dei rapporti umani e la paura di rimanere soli giocano un ruolo fondamentale. Giuseppe Sinisi firma il testo e la musica che si snoda tra i colori scuri della notte, l’arrivo dell’alba e la paura di perdersi e non riconoscersi più. Gli arrangiamenti del brano sono stati curati dal materano Federico Ferrandina, già produttore musicale di Pilar, nonché chitarrista e compositore di colonne sonore. Il brano, una canzone d’amore chiara, schietta e senza troppi giri di parole, inizia in modo intimo, solo pianoforte e voce, come se il protagonista avesse l’urgenza di condividere i propri pensieri. È il prendere consapevolezza di come i sentimenti, col tempo, possano trasformarsi. È la descrizione di quello che accade quando due amanti si mettono a nudo tirando fuori i pensieri più scomodi e quelle parole fino ad allora “soffocate”: