Un libro per ripercorre la vita delle Edizioni Curci dalla fondazione nel 1860 fino ai giorni nostri

L’anno scorso avevo dato la notizia che Curci pubblicava Filastrocche Per Sentirsi Grandi, libro di Reno Brandoni (musicista, scrittore e critico musicale) con ospite anche Paolo Fresu. Ora ecco il volume che ripercorre la vita delle Edizioni Curci dalla fondazione nel 1860 fino ai giorni nostri. Questo prezioso lavoro presenta quattro sezioni ed ognuna ha una introduzione a firma di Angelo Foletto (Presidente Associazione nazionale critici musicali), Luca Ciammarughi (pianista e critico musicale), Gianpietro Quiriconi (avvocato, uno massimi esperti italiani in Diritto d’autore) e Andrea Laffranchi (giornalista e critico del Corriere della Sera).
Da un punto di vista storico, le Edizioni musicali Curci sono una delle più note aziende di edizioni musicali italiane, con in repertorio molti successi, di cui il più noto è Nel blu dipinto di blu. Fondata nel 1860 dall’avellinese Francesco Curci, che si era trasferito a Napoli qualche anno prima ed aveva aperto un negozio di musica, iniziarono l’attività pubblicando sia spartiti di musica classica, sia canzoni napoletane. Nel 1950 entrò nello staff aziendale Giuseppe Gramitto Ricci, marito di Clotilde (figlia di Alfredo Curci), che sviluppò la ricerca di nuovi autori, scoprendo e lanciando Domenico Modugno, con cui le Edizioni musicali Curci vinsero due edizioni consecutive del Festival di Sanremo nel 1958 e nel 1959.

È disponibile nelle librerie fisiche e online il libro “EDIZIONI CURCI – UNA STORIA ITALIANA DA 160 ANNI” (Edizioni Curci – AA.VV. – 240 pagine – 29.90 euro), un volume imperdibile che percorre la vita, dalla fondazione nel 1860 fino ai giorni nostri, delle Edizioni Curci, una delle realtà indipendenti più importanti e rinomate nel panorama dell’editoria musicale italiana. Il libro è anche disponibile in versione inglese. Questo volume, arricchito da foto, riproduzioni di manifesti e lettere d’epoca, racconta sia 160 anni di una famiglia che, con cura e passione, ha trasmesso di padre in figlio i valori e le abilità imprenditoriali alla base del grande successo della casa editrice, sia la storia di un Paese di cui le Edizioni Curci hanno saputo interpretare e tradurre in musica l’identità e la cultura, scommettendo sempre con entusiasmo sulla creatività e sul futuro. Quattro le macro-sezioni in cui è suddiviso il libro: 1.  Un vivace debutto (1860/1910) 2.  La svolta editoriale (1910/1960) 3.  Un lungo successo (1960/2010) 4.  La Curci oggi (2010/2020)