Valerio Sanzotta – Naked (Oltre lo specchio) (Vrec, 2020)

Le donne, raccontate da un uomo!

Non deve sorprendere che uno dei dischi più belli dedicati all’universo femminile sia opera di un uomo. Valerio Sanzotta è un filologo, studio e conoscitore delle materie linguistiche, e ha quindi messo questa conoscenza al servizio di dieci figure di donne per altrettante canzoni.

Nasce così un lavoro denso di emotività, con parole precise che spiegano e non celano, che alcune volte forse feriscono, ma non sono mai banali.

 

A dimostrare la grande attenzione al mondo cantautorale di Valerio ci sono le due cover, che coprono un arco di tempo ampissimo. Dal Bob Dylan di “Visions Of Johanna” a “Good Woman” di CatPower, brani apparentemente lontani, ma che l’artista romano, condensa in un unico anelito, cogliendo l’ispirazione per canzoni ora struggenti (“Never Give Up”, una commovente dichiarazione contro il bullismo), ora malinconiche (“Vigilia di Natale”), ora colme di bruma autunnale (“Carla” e “Ultimi pensieri su Sarah Kane”).

Ho lasciato alla fine il brano che invece apre questo splendido disco: “Anche tu (Song For A Nick Drake)”, omaggio allo sfortunato artista inglese, di cui il nostro pare cogliere gli aspetti più intimi. La chiusura invece è affidata alla voce seducente di Giulio Casale che recita la poesia, scritta da Sanzotta, “Ho visto tutti gli occhi”, con un’intensità permessa solo a lui. Come toccante è “It’s Sunday In This Mirror”, condivisa con Diana Tejera, un pezzo usato a favore della campagna contro la violenza sulle donne.

Valerio, con voce sicura, pochi accordi di chitarra acustica – l’influenza di Francesco de Gregori è evidente – e rari ma intensi inserti strumentali, danzando sull’italiano con efficaci incursioni dell’inglese, ci regala uno degli album più belli di questo anno che sta per chiudere, legato al mondo dei cantautori.

Spiega Valerio: “Naked” trasuda femminilità, sono le donne le protagoniste delle canzoni. Da Lila a Carla, da Sarah Kane a Johanna e a Jessie. Donne più o meno forti che affrontano la vita e le grandi questioni dell’amore, della sessualità e dell’identità”.